Aiuti alle Imprese agricole per “Primo imboschimento di terreni agricoli”- Scadenza 30 Settembre 2014 – ore 12,00

Aiuti alle Imprese agricole per “Primo imboschimento di terreni agricoli”- Scadenza 30 Settembre 2014 – ore 12,00

terreni_agricoli_imboschimento_1Obiettivi
La misura prevede la concessione di aiuti destinati all’impianto di nuove superfici boschive in terreni agricoli utilizzando specie adatte alle condizioni locali e compatibili con i requisiti ambientali, al fine di favorire l’aumento della capacità di assorbimento del carbonio in atmosfera e perseguire i seguenti obiettivi specifici:
• favorire nelle aree collinari la tutela della risorsa suolo contrastandone l’erosione superficiale ed il piccolo dissesto idrogeologico attraverso una maggiore copertura del suolo ed una maggiore diversificazione dei soprassuoli dei versanti collinari;
• favorire l’attenuazione dei cambiamenti climatici attraverso l’immobilizzazione nel suolo e la riduzione del carbonio nell’atmosfera attraverso l’impianto di boschi a ciclo medio-lungo con prevalenza di latifoglie di pregio e multifunzionali;
• aumento delle superfici forestali in aree non montane per la ricostituzione del paesaggio collinare con rimboschimenti naturaliformi di specie autoctone, e riduzione delle colture agrarie a maggior impatto ambientale.
Beneficiari
• imprenditori agricoli professionali (I.A.P.), ai sensi del D.Lgs. 99/2004;
• altri privati imprenditori agricoli;
• proprietari pubblici.
Tipologia degli interventi
a)impianti per la mitigazione dei cambiamenti climatici attraverso l’arboricoltura da legno: impianto di latifoglie nobili autoctone (quali ad esempio: acero, frassino maggiore, ciliegio da legno, sorbi, ecc.) o di antico indigenato (es. noce). Durata minima 25 anni;
b)impianti per favorire l’attenuazione dei cambiamenti climatici con boschi funzionali anche alla produzione di frutti eduli ipogei: impianti di specie autoctone micorizzate o impianti di latifoglie autoctone. Durata minima 40 anni;
c)impianti per la difesa del suolo: impianto di boschi misti di latifoglie autoctone, escluse quelle a rapido accrescimento, con riferimento agli ecosistemi forestali naturaliformi dell’intorno o del piano climatico vegetazionale. Durata illimitata.

Per tutte le informazioni: Dr.Fabrizio Cerasoli, funzionario del Servizio Ambiente e Agricoltura, responsabile del procedimento relativo alla misura 2.2.1. ” Primo imboschimento dei terreni agricoli” del PSR Marche 2007-2013.

[button link=”http://www.mircocarloni.it/wp-content/uploads/2014/09/Bando-Primo-imboschimento-agricolo.rtf” size=”medium”]Bando integrale[/button]

Next Post:
Previous Post:
This article was written by

Consigliere Regionale, Assemblea Legislativa delle Marche.