Banca d’Italia Commissaria Banca Marche, avevo ragione il patrimonio della fondazione carifano è fortemente compromesso

Banca d’Italia Commissaria Banca Marche, avevo ragione il patrimonio della fondazione carifano è fortemente compromesso

Avevo segnalato più volte un rischio per le fondazioni di entrare sempre di più nell’azionariato banca marche in questa fase, in particolare per la fondazione cassa di risparmio di fano che dal 2008 ad oggi a spostato un terzo del proprio patrimonio su banca marche 60 milioni circa. Il danno è tanto ampio quanto più l’investimento sarà azzerato con una conseguente perdita di erogazioni per la nostra comunità.
Peraltro la fondazione cassa di risparmio fano aveva zero azioni banca marche ed ha cominciato a comprarle sul mercato pagandole dieci volte il valore attuale pari a zero, quando già si intuiva la conclusione. Purtroppo oltre al grave danno per la comunità marchigiana intera le fondazioni in particolare quella di fano avrà anche una ricaduta ancora più grave. Ero stato l’unico ad avere il coraggio di criticare questa scelta e sono stato raggiunto da una querela per diffamazione, mentre esprimeva delle critiche legittime per scelte che ad oggi si sono rilevate molto sbagliate. Se ne tragga le dovute conseguenze. Se una amministrazione pubblica avesse messe a repentaglio il proprio patrimonio o i bilanci di esercizio futuri che cosa sarebbe accaduto?
A quanto ammonta la perdita di patrimonio.? Quale saranno in termini di erogazioni le perdite?
Non rinuncerò a dire quello che penso neanche questa volta perché è in ballo il futuro della nostra comunità, perché quel patrimonio, oggi compromesso, appartiene a tutti!

20130831-123311.jpg

Next Post:
Previous Post:
This article was written by

Consigliere Regionale, Assemblea Legislativa delle Marche.