Banca d’Italia: concorsi per Tecnici impiantisti elettrici e Ingegneri – scadenza 16 marzo 2017

Banca d’Italia: concorsi per Tecnici impiantisti elettrici e Ingegneri – scadenza 16 marzo 2017

Nuove assunzioni per Tecnici presso la Banca d’Italia.

Sono aperti due concorsi per figure esperte di Tecnica e Progettazione Impiantistica Elettrica: 2 Ingegneri e 2 Tecnici Assistenti. Di seguito, tutte le informazioni sui profili richiesti e su come partecipare al concorso pubblico.

Sarà possibile inviare domanda di ammissione fino al 16 marzo 2017.

CONCORSO PER TECNICI E INGEGNERI BANCA D’ITALIA

La Banca d’Italia ha indetto due concorsi pubblici per i seguenti profili:

  • n.2 Ingegneri Esperti con conoscenze nel campo della progettazione impiantistica elettrica e delle connesse tecnologie informatiche;
  • n.2 Tecnici Assistenti con conoscenze nel campo dell’impiantistica elettrica e delle connesse tecnologie informatiche.

I vincitori dei concorsi saranno assunti dopo un periodo di prova della durata di 6 mesi, prorogabile per una sola volta qualora l’assunzione abbia esito sfavorevole.

 REQUISITI

I candidati ai concorsi fella Banca d’Italia devono essere in possesso dei seguenti requisiti generici alla data di presentazione della domanda di ammissione:
– età non inferiore a 18 anni;
– cittadinanza italiana o di un altro Stato membro dell’UE o altra cittadinanza secondo quanto previsto dall’art. 38 del D.Lgs. 165/2001;
– idoneità fisica all’impiego. Si richiede l’integrità e la piena funzionalità degli arti superiori e inferiori, dell’apparato oculo-visivo con eventuale correzione, a seguito dell’effettuazione di sopralluoghi nei cantieri, realizzazione di progetti, interventi su impianti, gestione di procedure operative;
– godimento dei diritti civili e politici anche nello Stato di provenienza e appartenenza per i cittadini stranieri;
– non aver tenuto comportamenti incompatibili con le funzioni da svolgere nell’Istituto;
– adeguata conoscenza della lingua italiana.

Oltre ai requisiti generici appena elencati, i candidati dovranno possedere i seguenti requisiti specifici in base alla mansione richiesta:

CONCORSO PER INGEGNERE
abilitazione alla professione di ingegnere con iscrizione all’albo professionale;
laurea magistrale/specialistica conseguita con un punteggio di almeno 105/110, 96/100 o votazione equivalente in Ingegneria Elettrica (LM-28 o 31/S) o altra laurea equiparata ai sensi del Decreto Interministeriale 9 luglio 2009. Sono ammessi i titoli di studio conseguiti all’estero con votazione equiparabile a 105/110, di cui è opportunamente certificata l’equipollenza dall’autorità competente;
esperienza lavorativa della durata di almeno 2 anni documentabile come lavoratore autonomo o dipendente, alla direzione dei lavori o alla manutenzione di impianti elettrici in edifici o infrastrutture civili o industriali.

 

CONCORSO PER TECNICO ASSISTENTE
diploma di istruzione secondaria di durata quinquennale rilasciato da un Istituto Tecnico Industriale con indirizzo in ‘Elettronica e Telecomunicazioni’ o ‘Elettrotecnica e Automazione’, conseguito con un punteggio di almeno 80/100 o 48/60;
diploma di istruzione secondaria della durata quinquennale rilasciato da un Istituto Professionale con indirizzo ‘Tecnico Industrie Elettriche’, ‘Tecnico Industrie Elettroniche’, o ‘Tecnico Sistemi Energetici’, conseguito con un punteggio di almeno 80/100 o 48/60;
– titolo di studio equipollente con opportuna certificazione di equivalenza.

Si richiede un ulteriore requisito tra quelli elencati di seguito:
esperienza lavorativa della durata di almeno 3 anni in attività di lavoro dipendente o autonomo nella progettazione, installazione, manutenzione, gestione di impianti elettrici, supervisione o telecontrollo in edifici, opportunamente documentata, successiva al diploma e maturata dopo il 1° gennaio 2010;
esperienza lavorativa della durata di almeno 1 anno, da lavoratore autonomo o dipendente, nella progettazione, installazione, manutenzione o gestione di impianti elettrici, di supervisione o telecontrollo in edifici destinati ad uffici o industriali o in infrastrutture, successiva al diploma e maturata dopo il 1° gennaio 2010 e diploma di Tecnico superiore rilasciato da un istituto tecnico superiore nell’area ‘Efficienza Energetica’;
esperienza lavorativa della durata di almeno un anno da lavoratore autonomo o dipendente, nella progettazione, manutenzione, installazione, gestione di impianti elettrici, supervisione o telecontrollo in edifici destinati ad uffici o industriali o in infrastrutture, successiva al diploma e maturata dopo il 1° gennaio 2010 e laurea triennale in Ingegneria industriale (L-9) o altro diploma universitario di durata triennale equiparato al suddetto titolo ai sensi del Decreto Interministeriale 9 luglio 2009 o 11 novembre 2011.

PROVE D’ESAME

I partecipanti ai concorsi per tecnici e ingegneri elettrici dovranno sostenere le seguenti prove d’esame:

CONCORSO PER INGEGNERE

  • PROVA SCRITTA
    Svolgimento di un elaborato progettuale e/o di quesiti a risposta sintetica sulle seguenti materie in programma d’esame:
    – Analisi preliminare e progettazione di interventi in edifici civili o industriali relativi a impianti tecnologici, con particolare riguardo a quelli elettrici;
    – Valutazione tecnico-economica di un progetto;
    – Problemi connessi con la gestione e manutenzione degli impianti elettrici;
    – Energy management, contenimento dei consumi energetici e utilizzo di fonti rinnovabili di energia;
    – Appalto di lavori, organizzazione del cantiere e conduzione dei lavori e dei servizi nel rispetto della vigente legislazione in materia;
    – Programmazione fasi e tempi di realizzazione con le tecniche del project management.
  • PROVA ORALE
    Oltre agli argomenti previsti per la prova scritta, i candidati dovranno superare un colloquio sulle seguenti materie d’esame:
    – Elettrotecnica, impianti elettrici di distribuzione e utilizzazione, componenti elettrici e macchine elettriche;
    – Progettazione antincendio;
    – Progettazione eco-sostenibile, contenimento dei consumi energetici, certificazione ambientale e diagnosi energetica;
    – Contabilizzazione e collaudo dei lavori;
    – Normativa riguardante la prevenzione degli infortuni e l’igiene del lavoro;
    – Norme tecniche relative alla progettazione e realizzazione di impianti elettrici;
    – Attività professionale dell’ingegnere nell’ambito della normativa in materia di contratti pubblici di lavori, servizi e forniture;
    – Esternalizzazione delle attività di conduzione e manutenzione degli impianti: schemi contrattuali, livelli di servizio e indici di prestazione;
    – Strumenti informatici avanzati a supporto della progettazione degli impianti elettrici;
    – Cenni di architettura dei sistemi informatici per la conduzione e supervisione degli impianti tecnologici in grandi complessi del terziario;
    – Metodologie e strumenti software per il project management

CONCORSO PER TECNICO ASSISTENTE

  • PROVA SCRITTA
    Svolgimento di quesiti a risposta sintetica, anche a contenuto progettuale, riguardanti le seguenti materie del programma d’esame:
    – Progettazione, installazione, gestione e manutenzione di impianti elettrici e di supervisione e telecontrollo in edifici destinati ad uffici o in stabilimenti industriali e nelle relative aree di pertinenza, avendo a riferimento le normative di settore, di sicurezza e igiene del lavoro, di prevenzione incendi e la legislazione in materia di contratti pubblici di lavori, servizi e forniture;
    – Preventivazione e contabilizzazione delle opere.
  • PROVA ORALE
    Colloquio sulle seguenti materie:
    – Elementi di Elettrotecnica, Macchine elettriche, Elettronica, Informatica e Tecnologia generale dei componenti e dei materiali, utilizzati in particolare dall’industria elettrica;
    – Contenimento dei consumi energetici e utilizzo di fonti rinnovabili di energia: principi e tecnologie;
    – Normativa sulla prevenzione degli infortuni e igiene del lavoro;
    – Elementi di sicurezza antincendio;
    – Cenni sulla normativa in materia di contratti pubblici di lavori, servizi e forniture: programmazione, progettazione, affidamento, esecuzione e collaudo dei lavori;
    – Strumenti informatici a supporto della progettazione (CAD), della contabilità dei lavori e delle attività di manutenzione degli impianti elettrici;
    – Cenni sull’architettura dei sistemi informatici per la conduzione e supervisione di impianti tecnologici in grandi complessi del terziario.
    Possono costituire oggetto della prova orale anche gli studi effettuati e le pregresse esperienze lavorative.

In entrambi i concorsi per tecnici e per le prove d’esame sia scritte che orali, è prevista una prova di lingua inglese.

DOMANDA

Per partecipare ai concorsi per tecnici e ingegneri elettrici, i candidati dovranno compilare la domanda online contenuta sul sito ufficiale della Banca d’Italia, entro le ore 18 del 16 marzo 2017, seguendo le indicazioni specificate.

Sarà possibile candidarsi a uno solo dei concorsi pubblici espletati.

Per evitare un sovraccarico del server, si consiglia di non compilare la domanda di ammissione alle selezioni in prossimità della scadenza suddetta.

BANDO CONCORSI PER TECNICI BANCA D’ITALIA

I candidati ai concorsi per tecnici impianti elettrici e ingegneri indetti dalla Banca d’Italia sono tenuti a leggere attentamente l’apposito BANDO di selezione pubblicato sulla GU IV Serie Speciale – Concorsi ed Esami n.12 del 14-2-2017.

Le successive comunicazioni sul diario delle prove d’esame e sulla graduatoria finale, saranno pubblicate sul sito ufficiale della Banca d’Italia www.bancaditalia.it, nella sezione ‘Chi siamo > Lavorare in Banca d’Italia > Informazioni sui concorsi’.

Next Post:
Previous Post:
This article was written by

Consigliere Regionale, Assemblea Legislativa delle Marche.