Banca d’Italia: concorso per 30 Vice Assistenti – scadenza 29 Maggio 2017

Banca d’Italia: concorso per 30 Vice Assistenti – scadenza 29 Maggio 2017

Nuove assunzioni per diplomati o laureati presso la Banca d’Italia che ha pubblicato un bando di concorso per 30 Vice Assistenti con profilo amministrativo.

La scadenza relativa alla presentazione delle domande di partecipazione al concorso è fissata al 29 maggio 2017.

CONCORSO BANCA D’ITALIA VICE ASSISTENTI

La Banca d’Italia ha pubblicato un bando di concorso diplomati, per l’assunzione di 30 Vice Assistenti nel profilo amministrativo, da impiegare in una delle seguenti mansioni:
– addetto alle attività di sportello bancario presso le unità di cassa della Banca;
attività esecutive: classificazione, conteggio, confezionamento e sistemazione dei valori, archiviazioni, supporto delle attività delle unità attraverso gli strumenti di office automation.

I vincitori delle prove selettive saranno assunti con contratto di prova di 6 mesi, superato il quale, se riconosciuti idonei, conseguiranno la conferma della nomina con la medesima decorrenza del provvedimento di assunzione. Qualora invece, non risultino idonei, il periodo di prova sarà prorogato per altri 6 mesi una sola volta.

Le domande di trasferimento per la posizione di vice assistente potranno essere avanzate solo dopo i 2 anni di permanenza assegnata dopo la nomina.

 La Banca d’Italia si riserva la facoltà di utilizzare la graduatoria entro 4 anni dall’ approvazione della stessa.

REQUISITI

I candidati al concorso per vice assistenti Banca d’Italia, devono essere in possesso dei seguenti requisiti di partecipazione:
diploma di istruzione secondaria di secondo grado, di durata quinquennale; saranno ammessi anche i titoli di studio conseguiti all’estero o i titoli esteri conseguiti in Italia riconosciuti equivalenti al titolo sopraindicato;
– età non inferiore a 18 anni;
– cittadinanza italiana o di un altro Stato membro dell’Unione Europea o altra cittadinanza secondo quanto previsto dalla legge;
– idoneità fisica alle mansioni;
– godimento dei diritti civili e politici, anche nello Stato di appartenenza o di provenienza;
– non aver tenuto comportamenti incompatibili con le funzioni da svolgere nell’Istituto;
– adeguata conoscenza della lingua italiana.

SELEZIONE E TITOLI

Qualora il numero dei partecipanti risulti superiore a 3.000, la Banca d’Italia espleterà una prova preselettiva per titoli al fine di individuare i 3.000 candidati che potranno accedere alle prove concorsuali.

L’Amministrazione della Banca d’Italia provvederà quindi alla formazione di una graduatoria preliminare redatta sommando i punteggi attribuiti che saranno funzionali al voto di diploma (a cui verrà assegnato da 1 a 9 punti). Nel caso di possesso di laurea triennale, magistrale / specialistica potranno essere attribuiti al massimo 2,40 punti.

PROVE D’ESAME

I candidati che avranno superato la prova di preselezione, dovranno sostenere le seguenti due prove d’esame:

  • PROVA SCRITTA
    Test a risposta multipla di 100 domande, articolato in due sezioni:
    – prima sezione: test composto da 60 domande sulle prime tre materie sotto elencate;
    – seconda sezione: test composto da 40 domande sull’accertamento della conoscenza della lingua inglese.
    Saranno ammessi alle prove orali i primi 300 candidati ritenuti idonei alla prova scritta.
  • PROVA ORALE
    Colloquio sulle materie di seguito indicate e conversazione in lingua inglese. Potranno essere oggetto di colloquio anche le esperienze formative e professionali precedentemente maturate.
    Saranno ritenuti criteri di valutazione: le conoscenze sulle materie oggetto d’esame, la capacità di rielaborazione personale e critica, la capacità di individuare collegamenti tra argomenti diversi, la chiarezza espositiva.

Le prove d’esame verteranno sulle seguenti materie:
– elementi di Diritto;
– elementi di Economia;
– Matematica e complementi di Statistica;
– lingua Inglese.

Le prove d’esame si svolgeranno a Roma.

DOMANDA

I candidati interessati al concorso per 30 vice assistenti potranno iscriversi alla selezione attraverso il form online sul sito della Banca d’Italia, da effettuarsi entro le ore 16 del 29 maggio 2017.

Per evitare una concentrazione di iscrizioni negli ultimi giorni prima della data di scadenza indicata e un eventuale sovraccarico sul server, si consiglia ai concorrenti di redigere la domanda di partecipazione per tempo, tenendo conto anche del tempo necessario al completamento dell’iter della stessa.

I candidati in condizione di disabilità, dovranno compilare il “Qdro A” dell’applicazione e potranno, in seguito, prendere contatto con il Servizio Risorse umane, Divisione Assunzioni e selezioni esterne. Sarà poi valutata, da parte della Banca d’Italia, l’esistenza delle condizioni per la concessione dei tempi aggiuntivi richiesti o di eventuale predisposizione di ausili.

BANDO

Next Post:
Previous Post:
This article was written by

Consigliere Regionale, Assemblea Legislativa delle Marche.