Bando ATA 2017: concorso Terza Fascia

Bando ATA 2017: concorso Terza Fascia

E’ stato pubblicato il Decreto del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca che indice la procedura per aggiornare gli elenchi. Sarà possibile presentare la domanda a partire dal 30 settembre 2017.

Il bando ATA 2017 fa riferimento alle assunzioni per il triennio scolastico 2017 – 2020 e i modelli per la presentazione delle istanze saranno pubblicati a breve, entro fine settembre 2017. E’ rivolto ai candidati che desiderano lavorare come dipendenti pubblici nelle scuole italiane svolgendo ruoli Ausiliari, Tecnici e Amministrativi (personale non docente). 

Le graduatorie di III fascia del personale ATA sono gli elenchi in base ai quali vengono assegnate le supplenze del personale Amministrativo, Tecnico e Ausiliario statale che lavora nelle scuole.

Gli istituti scolastici possono attingere a queste graduatorie per coprire i posti di lavoro per il personale non docente rimasti vacanti. Le assunzioni vengono effettuate mediante contratti a tempo determinato, quindi a termine.

Le stesse vengono rinnovate ogni 3 anni, sulla base di un apposito bando MIUR finalizzato all’inserimento di nuovi candidati in graduatoria e all’aggiornamento della posizione di chi già è iscritto.

La partecipazione al concorso ATA è aperta a persone anche senza esperienza, purchè in possesso dei requisiti necessari per lavorare nei ruoli Amministrativi, Tecnici o Ausiliari delle scuole. Questi ultimi comprendono diversi profili professionali, per ciascuno dei quali viene predisposto un apposito elenco.

VALIDITA’ GRADUATORIE

Le nuove graduatorie sostituiranno integralmente quelle costituite per lo scorso triennio e avranno validità per il triennio scolastico 2017 – 2018, 2018 – 2019 e 2019 – 2020. Verranno utilizzate per l’attribuzione di supplenze negli istituti e scuole di istruzione primaria, secondaria, degli istituti d’arte, dei licei artistici, delle istituzioni educative e delle scuole speciali statali. Il nuovo bando graduatorie III fascia ATA farà riferimento a tutte le istituzioni scolastiche ad esclusione delle scuole della Regione Valle d’Aosta e delle province autonome di Trento e Bolzano, i cui Uffici Scolastici provvederanno autonomamente a pubblicare gli avvisi pubblici per l’inserimento e l’aggiornamento degli elenchi.

FIGURE PROFESSIONALI E TITOLI DI STUDIO RICHIESTI

Quali sono le figure professionali comprese nelle graduatorie di III fascia? Si tratta dei profili che rientrano nelle aree A, AS e B del personale Amministrativo, Tecnico e Ausiliario. Quindi Assistenti Amministrativi e Tecnici, Cuochi, Infermieri, Guardarobieri, Addetti alle aziende agrarie e Collaboratori Scolastici (Bidelli).

Per ciascuna figura è richiesto il possesso di un diploma o di una laurea. Nello specifico, è necessario possedere i seguenti titoli di studio in base al profilo professionale di riferimento:

– Collaboratore Scolastico (Bidello) – diploma di qualifica triennale rilasciato da un istituto professionale, diploma di maestro d’arte, diploma di scuola magistrale per l’infanzia, qualsiasi diploma di maturità, attestati o diplomi di qualifica professionale (entrambi di durata triennale riconosciuti dalle Regioni);
– Collaboratore Scolastico Addetti all’azienda agraria – diploma di qualifica professionale di operatore agrituristico / agro industriale / agro ambientale;
– Assistente Amministrativo – diploma di maturità;
– Assistente Tecnico – diploma ti maturità corrispondente alla specifica area professionale. I diplomi richiesti vengono indicati, generalmente, in un’apposita tabella allegata al bando;
 Cuoco – diploma di qualifica professionale di Operatore dei servizi di ristorazione, settore cucina;
– Infermiere – laurea in infermieristica o altro titolo ritenuto valido dalla normativa vigente per esercitare la professione infermieristica;
– Guardarobiere – diploma di qualifica professionale di operatore della moda.

I titoli di studio conseguiti da cittadini di Stati membri dell’Unione europea sono validi, ai fini dell’accesso, solo se sono stati dichiarati equipollenti o equivalenti. Per coloro che sono inseriti nelle graduatorie di circolo e di istituto di terza fascia vigenti nel triennio scolastico precedente, generalmente, restano validi i titoli di studio in base ai quali avevano conseguito a pieno titolo l’inserimento in tali graduatorie.

CHI PUO’ PRESENTARE DOMANDA?

Tutti i candidati in possesso dei titoli di studio richiesti per ciascun profilo professionale. Oltre ai requisiti specifici, devono essere in possesso dei requisiti generali di accesso al pubblico impiego (Cittadinanza Italiana o di uno Stato UE, età compresa tra i 18 e i 66 anni, godimento dei diritti civili e politici, posizione regolare nei confronti degli obblighi di leva e non rientrare nei casi che ostacolano o impediscono l’accesso all’impiego nella Pubblica Amministrazione).

 ALTRI REQUISITI VALIDI

Hanno titolo, inoltre, all’inclusione nella terza fascia delle graduatorie per il personale ATA anche gli aspiranti che, oltre al titolo di studio necessario per inserirsi nella graduatoria di interesse, possiedono uno o più dei seguenti requisiti:
– iscrizione nelle graduatorie provinciali permanenti (24 mesi – art 554 del D.lgs 297/1994);
– iscrizione nelle graduatorie provinciali ad esaurimento per Collaboratori Scolastici, negli elenchi provinciali ad esaurimento per Assistenti Amministrativi, Assistenti Tecnici, Cuochi, Infermieri e Guardarobieri, di cui al DM 75 / 2001, o negli elenchi provinciali ad esaurimento di Addetto alle aziende agrarie, di cui al DM 35 / 2004;
– iscrizione nelle graduatorie d’istituto del precedente triennio;
– aver prestato almeno 30 giorni di servizio, anche non continuativi, in posti corrispondenti al profilo professionale richiesto (assunzione a tempo determinato).

COME PRESENTARE DOMANDA

Le domande di inserimento e aggiornamento nelle graduatorie ATA III fascia vanno presentate in forma cartacea presso una istituzione scolastica all’interno della Provincia di riferimento per le scuole presso le quali si intendono effettuare le supplenze. Chi non ha mai presentato domanda deve compilare il Modello Allegato D1 per l’inserimento in graduatoria. Invece chi è già iscritto e vuole confermare la sua presenza in graduatoria deve usare il Modello Allegato D2. Questi moduli vanno presentati a manodirettamente presso la scuola prescelta, che ne rilascia ricevuta, oppure spediti a mezzo raccomandatacon ricevuta di ritorno oppure inviati tramite posta elettronica certificata (PEC).

Ciascun candidato può presentare domanda di inserimento esclusivamente per una Provincia, all’interno della quale può scegliere 30 istituzioni scolastiche.

Per coloro che sono già inseriti nelle graduatorie di III fascia del personale ATA per il triennio scolastico precedente e che desiderano confermare la propria posizione viene predisposto un apposito modulo di conferma.

Chi è già iscritto per i profili professionali a bando nella graduatoria provinciale permanente o nell’elenco provinciale ad esaurimento ed intende cambiare la provincia, generalmente, deve presentare la domanda di depennamento dalle citate graduatorie, attraverso un apposito modulo, all’Ambito Territoriale della Provincia di riferimento, e, contestualmente, la domanda di inserimento nelle graduatorie di terza fascia per la nuova Provincia scelta. Le domande di depennamento vanno presentate secondo le modalità ed entro i termini di scadenza previsti per i Modelli D1 e D2.

SCELTA DELLA SCUOLA

La scelta della istituzione scolastica in cui si desidera lavorare deve essere effettuata esclusivamente via web, tramite il servizio POLIS – Presentazione On Line delle IStanze del MIUR. Chi non si è mai iscritto alla piattaforma  deve prima effettuare la registrazione e seguire tutto l’iter per ottenere i dati di accesso.

Il modulo online per scegliere le scuole sarà attivato in una fase successiva rispetto alla consegna dei moduli cartacei di domanda. Per aiutarvi abbiamo creato una mini Guida Pratica Istanze online Miur con tutte le informazioni utili per registrarsi al portale web e utilizzare i servizi disponibili.

BANDO

Il MIUR con il DM 640 del 30 agosto 2017, ha indetto ufficialmente la procedura di aggiornamento della Terza Fascia delle graduatorie di istituto del personale ATA.

Ecco la documentazione pubblicata:
– Decreto Ministeriale n. 640 del 30 agosto 2017;
– Nota MIUR n. 37883 per la trasmissione del DM 640 agli Uffici Scolastici Regionali.

Il Decreto Ministeriale prevede che le domande potranno essere presentate in forma cartacea dal 30 settembre 2017 fino al 30 Ottobre 2017.

Il testo ufficiale del Bando ATA per il triennio 2017 – 2020, completo dei Modelli per presentare le domande, sarà pubblicato entro il 30 settembre.

Il bando III fascia ATA sarà pubblicato, con ogni probabilità, nell’area dedicata al reclutamento del personale ATA presente all’interno del sito web del MIUR. Metteremo a vostra disposizione qui il bando non appena disponibile, pertanto seguiteci per non perdere tutti gli aggiornamenti.

ALTRE INFORMAZIONI UTILI

Vi ricordiamo che oltre alle graduatorie di terza fascia, esistono anche altre graduatorie per le assunzioni a tempo indeterminato e determinato del personale Amministrativo, Tecnico e Ausiliario della scuola. Per ulteriori dettagli, mettiamo a vostra disposizione questa breve guida su come lavorare nel personale ATA.

Next Post:
Previous Post:
This article was written by

Consigliere Regionale, Assemblea Legislativa delle Marche.