CARLONI:  “IL PAVIMENTO DELL’INFERNO È LASTRICATO DI BUONE INTENZIONI”

CARLONI: “IL PAVIMENTO DELL’INFERNO È LASTRICATO DI BUONE INTENZIONI”

WhatsApp Image 2019-12-10 at 09.19.58

 
“Il pavimento dell’inferno è lastricato di buone intenzioni. Sulle barriere antirumore dalla Regione, fino ad ora, abbiamo sentito solo buone intenzioni, ma non abbiamo visto nessun risultato concreto”; con questa citazione il consigliere regionale della Lega Mirco Carloni stigmatizza l’incontro di ieri della Giunta regionale con i sindaci costieri e i comitati anti-barriere.

“Sulle barriere anti-rumore il progetto è attualmente congelato, ma non è stato ancora cancellato. È preoccupante il silenzio del Governo giallorosso e del Ministero, nonostante la contrarietà espressa dalla Regione ed dai sindaci del territorio. Manca una comunicazione ufficiale del Governo che certifichi lo stralcio dell’attuale progetto e la volontà di cercare soluzioni alternative e moderne per diminuire l’impatto acustico provocato dalla Ferrovia. Il Governo non può imporre una decisione sbagliata contro la volontà unanime del territorio. Le barriere anti-rumore previste saranno alte fino a 8 m e coinvolgeranno molti comuni marchigiani a vocazione turistica, che subiranno un danno ambientale senza precedenti visto l’enorme impatto visivo, paesaggistico ed ambientale.”.

“Nonostante le apparenti buone intenzioni la Regione Marche è isolata ed inascoltata dal Governo. Senza una comunicazione ufficiale da parte del ministero, gli incontri servono solamente a ritardare una decisione già assunta che vedrà rimanere inalterato il piano di investimenti di RFI nelle Marche. Occorre impedire a tutti i costi che questo accada. La Regione esca dall’isolamento e dimostri il proprio peso rispetto a questa decisione che dovrà essere assunta dal Governo”.

Next Post:
Previous Post:
This article was written by

Consigliere Regionale, Assemblea Legislativa delle Marche.