CARLONI : “TRIAL A CAGLI: POLEMICHE PRETESTUOSE, GRANDE OCCASIONE DI PROMOZIONE TERRITORIALE”

CARLONI : “TRIAL A CAGLI: POLEMICHE PRETESTUOSE, GRANDE OCCASIONE DI PROMOZIONE TERRITORIALE”

CARLONI : “TRIAL A CAGLI: POLEMICHE PRETESTUOSE. GRANDE OCCASIONE DI PROMOZIONE TERRITORIALE”

Polemiche pretestuose. La manifestazione di Trial organizzata a Cagli è stata una grande occasione di promozione territoriale”; così Mirco Carloni consigliere regionale di Area Popolare risponde alle critiche arrivate alla manifestazione dall’associazione ambientalista Lupus in Fabula.


“La manifestazione Trofeo Centro Sud Trial 2016, inserita nel calendario nazionale dalla Federazione Motociclistica Italiana rappresenta una grande opportunità di promozione territoriale per una delle zone più belle della nostra provincia. Le critiche preventive mosse dall’associazione Lupus in Fabula sono assolutamente strumentali e prive di fondamento in quanto la manifestazione in oggetto ha trovato tutti gli enti locali concordi ed ha ottenuto il patrocinio del Comune di Cagli, della Provincia di Pesaro e Urbino, della Regione Marche e dell’Unione Montana del Catria e del Nerone, ottenendo quindi tutti i permessi e le autorizzazioni necessarie per il suo corretto svolgimento. La manifestazione così come sottolineano gli organizzatori non è stata invasiva, non ha recato alcun danno all’ambiente e si è svolta assicurando il massimo contenimento dell’inquinamento acustico esercitato nel pieno rispetto di quanto autorizzato dagli Enti preposti”.

Queste manifestazioni, che richiamano investimenti privati e grande pubblico, sono un importante veicolo di marketing territoriale ed uno strumento efficace di sviluppo per l’economia locale e di promozione della bellezza di un territorio meraviglioso non solo da un punto di vista ambientale e paesaggistico, ma anche ricco di monumenti ed attrazioni storiche. Consiglio a tutte le associazioni ambientaliste di utilizzare il loro tempo e di esercitare la loro critica per combattere battaglie vere e non pretestuose, che coniughino la tutela dell’ambiente allo sviluppo e al turismo che, soprattutto per le aree interne, rappresenta quel valore aggiunto capace di attrarre nel territorio quelle risorse necessarie per tutelare e conservare davvero l’ambiente circostante”.

Next Post:
Previous Post:
This article was written by

Consigliere Regionale, Assemblea Legislativa delle Marche.