CERISCIOLI, DOVE SONO I 30 MILIONI PROMESSI PER IL SOCIALE?

CERISCIOLI, DOVE SONO I 30 MILIONI PROMESSI PER IL SOCIALE?

Mirco Carloni stigmatizza i ritardi nel ripristino del fondo sociale

 Quando si deciderà il Presidente Ceriscioli al effettuare l’assestamento di bilancio e a ripristinare il fondo sociale regionale? Dove sono i 30 milioni promessi mancanti? Quanto ancora dovremo aspettare?

Nonostante le belle promesse della campagna elettorale e dei primi giorni di governo, anche nel campo del sociale Ceriscioli non ha offerto alcuna risposta ai bisogni reali dei cittadini. Stiamo parlando di diritti e servizi essenziali per le fasce sociali deboli che riguardano i servizi sociali: salute mentale, disabilità, sostegno all’autosufficienza, infanzia ed altri ancora. Questo clima di incertezza e questo preoccupante dietrofront sui tempi preoccupa i Comuni ormai costretti a centellinare i servizi, ma soprattutto le famiglie che aspettano ormai da mesi risposte ai loro bisogni. Non si possono scambiare i fondi nazionali con i 30 milioni di fondi regionali che ancora mancano come giustamente affermato dalle associazioni del mondo del sociale, della cooperazione e del volontariato.

Davanti al dramma di migliaia di famiglie marchigiane occorre accelerare e non temporeggiare, restituendo fiducia ai cittadini, alle organizzazioni che si battono per il sostegno alle fasce più deboli della popolazione o che si adoperano per gestire i servizi

Next Post:
Previous Post:
This article was written by

Consigliere Regionale, Assemblea Legislativa delle Marche.