Comune Riccione: concorso per Istruttore Amministrativo – scadenza 25 Gennaio 2017

Comune Riccione: concorso per Istruttore Amministrativo – scadenza 25 Gennaio 2017

Il Comune di Riccione, in provincia di Rimini, ha indetto un concorso pubblico, per titoli ed esami, per l’assunzione a tempo indeterminato, di due profili nel ruolo di Istruttore Direttivo Amministrativo Finanziario – Cat. D .

Sarà possibile candidarsi al bando fino al 25 Gennaio 2017.

REQUISITI

Possono partecipare al bando per istruttore amministrativo i candidati in possesso dei seguenti requisiti:
– cittadinanza italiana (sono equiparati ai cittadini dello Stato gli italiani non appartenenti alla Repubblica);
– età non inferiore a 18 anni;
– assenza di cause di impedimento al godimento dei diritti civili e politici;
– idoneità psico-fisica all’impiego continuativo e incondizionato;
– posizione regolare nei riguardi degli obblighi di leva;
– non avere subito condanna a pena detentiva per delitto non colposo o non essere stato sottoposto a misura di prevenzione;
– non essere stati licenziati destituiti o dispensati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento ovvero non essere stati dichiarati decaduti per aver conseguito l’impiego mediante produzione di documenti falsi o viziati da invalidità insanabile;
– diploma di laurea triennale o laurea specialistica;
– conoscenza degli strumenti informatici (word, excel, internet, posta elettronica);
– conoscenza di una lingua straniera scelta dal candidato.

SELEZIONE

Le procedure di selezione si espleteranno mediante la valutazione dei titoli ed il superamento di due prove d’esame. Gli esami consisteranno in una prova scritta a carattere pratico attitudinale suddivisa in due momenti valutativi e una prova orale, che verteranno sui seguenti argomenti:
– tributi di competenza comunale: verifica e recupero evasioni, contenzioso, sgravi, rimborsi;
– la riforma della contabilità e della finanza pubblica;
– armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio degli enti locali e dei lori organismi;
– applicazione del principio della competenza finanziaria potenziata;
– elementi di diritto amministrativo e ordinamento degli Enti Locali;
– il sistema dei controlli interni nel’Ente Locale; C.C.N.L. Regioni Autonomie Locali;
– ordinamento delle autonomie locali (D.Lgs. n.267/2000), con particolare riferimento alla parte seconda “Ordinamento finanziario e contabile);
– sistema integrato di contabilità (contabilità finanziaria – contabilità economico patrimoniale);
– controllo di gestione;
– programmazione, con particolare riferimento alla pianificazione strategica, alle linee programmatiche di indirizzo politico, alla relazione previsionale e programmatica, piano esecutivo di gestione;
– patto di stabilità interno, con riferimento agli Enti Locali;
– diritto tributario degli Enti Locali;
– ragioneria generale ed applicata agli Enti Locali;
– normativa contrattuale del comparto Regioni ed Autonomie Locali;
– nozioni di diritto costituzionale, con particolare riferimento al Titolo V;
– elementi di diritto amministrativo e ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche (D.Lgs. n. 165/2001);
– nozioni di diritto civile e diritto Penale, Libro II – Titolo II “Dei delitti contro la pubblica amministrazione”;
– normativa in materia di protezione dei dati personale (D.Lgs n.196/2003 e s.m.i.);
– responsabilità civili, penale, amministrativa, contabile e disciplinare del pubblico dipendente.

 DOMANDA

La domanda di ammissione al concorso Comune di Riccione, redatta secondo il seguente MODELLO , dovrà essere inoltrata al Dirigente Bilancio/Affari Generali/Ufficio Legale/Risorse Umane del Comune di Riccione – Via Vittorio Emanuele II – 47838 – Riccione (RN), entro il 25 Gennaio 2017, secondo una delle seguenti modalità:
– a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento;
– via mail da casella personale di posta elettronica certificata all’indirizzo PEC: comune.riccione@legalmail.it;
– direttamente a mano.

I candidati dovranno allegare alla domanda la seguente documentazione:
– il proprio curriculum formativo / professionale datato e sottoscritto ai fini della valutazione titoli (titoli culturali, di conoscenza e di esperienza lavorativa) redatto preferibilmente in formato europeo;
– fotocopia del documento di identità in corso di validità;
– ricevuta del versamento della tassa di partecipazione del valore di € 5,00.

Ogni altro dettaglio è specificato nel bando.

BANDO

Next Post:
Previous Post:
This article was written by

Consigliere Regionale, Assemblea Legislativa delle Marche.