Concorsi Scuola: bandi per 14Mila Insegnanti di Sostegno

Concorsi Scuola: bandi per 14Mila Insegnanti di Sostegno

Pubblicato un Decreto Miur che autorizza le Università a bandire i concorsi per l’accesso ai corsi di specializzazione per Insegnanti di sostegno 2019.

Il provvedimento mette a disposizione oltre 14Mila posti per i percorsi formativi per conseguire l’idoneità al ruoloCiascun Ateneo sta provvedendo a pubblicare un apposito bando per l’ammissione alle attività formative.

Ecco tutte le informazioni e cosa sapere sui bandi per Insegnanti di Sostegno.

SCUOLA BANDI SPECIALIZZAZIONE SOSTEGNO 2019

Il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Marco Bussetti, ha firmato, infatti, il Decreto per l’attivazione dei percorsi di formazione per diventare Insegnanti di sostegno per l’a.a. 2018 2019. Il documento autorizza, nello specifico, le Università che hanno presentato validamente la propria offerta formativa, ad attivare i corsi per conseguire la specializzazione per le attività di sostegno didattico agli alunni con disabilità nella Scuola d’infanzia, primaria e secondaria di I e II grado.

 Le Università autorizzate dovranno articolare le attività formative in un corso specifico per ciascun grado di istruzione, nel limite complessivo di 14.224 posti previsti dal provvedimento. Quest’ultimo è stato emanato in ottemperanza di quanto stabilito dal Decreto Miur 8 febbraio 2019, n.92, che detta nuove disposizioni concernenti i percorsi di specializzazione per i Docenti di sostegno, decorrenti da quest’anno, che integrano e aggiornano le disposizioni di cui al Decreto Miur 30 settembre 2011, recante ‘Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno’.

Per accedere ai percorsi formativi occorre superare appositi concorsi per esami. Ogni Ateneo organizza le prove di accesso per selezionare i candidati da ammettere ai corsi, che devono concludersi entro il mese di febbraio 2020. Vi ricordiamo che l’abilitazione è necessaria per partecipare ai concorsi Scuola per il reclutamento di Docenti di sostegno.

REQUISITI

Possono partecipare ai bandi per Insegnanti di sostegno, pubblicati dalle Università che erogheranno i corsi di specializzazione, i Docenti che possiedono l’abilitazione all’insegnamento per il grado di scuola per il quale intendono specializzarsi. Si richiede il possesso di uno dei seguenti titoli:

  • per i percorsi di specializzazione sul sostegno per la scuola dell’infanzia e primaria
    – abilitazione all’insegnamento conseguita presso i corsi di laurea in scienze della formazione primaria o analogo titolo conseguito all’estero e riconosciuto in Italia;
    – diploma magistrale, anche a indirizzo psicopedagogico, abilitante, e diploma sperimentale a indirizzo linguistico, conseguiti presso gli istituti magistrali, o titolo analogo conseguito all’estero e riconosciuto in Italia, conseguiti entro l’anno scolastico 2001 / 2002;
  • per i percorsi di specializzazione sul sostegno per la scuola secondaria di primo e secondo grado
    – laurea, oppure titolo equipollente o equiparato, coerente con le classi di concorso vigenti, più 24 crediti formativi universitari o accademici (CFU / CFA) in discipline antropo – psico – pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche;
    – diploma di primo o di secondo livello dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica, oppure titolo equipollente o equiparato, coerente con le classi di concorso per l’accesso all’ insegnamento di interesse, più 24 CFU o CFA in materie antropo – psico – pedagogiche e in metodologie e tecnologie didattiche.

POSTI DISPONIBILI PER CIASCUN ATENEO

I 14.224 posti disponibili per i percorsi formativi sono così distribuiti, in base alle Università che attiveranno i corsi:

 
  • Abruzzo
    – n. 250 posti, Università dell’Aquila;
  • Basilicata
    – n. 200 posti, Università della Basilicata – Potenza;
  • Calabria
    – n. 950 posti, Università della Calabria;
    – n. 200 posti, Università Mediterranea di Reggio Calabria;
  • Campania
    – n. 1000 posti, Università Suor Orsola Benincasa;
    – n. 460 posti, Università di Salerno;
  • Emilia Romagna
    – n. 220 posti, Università di Bologna;
    – n. 100 posti, Università di Modena;
  • Friuli Venezia Giulia
    – n. 230 posti, Università di Udine;
  • Lazio
    – n. 455 posti, Università Studi Internazionali di Roma – UNINT;
    – n. 200 posti, Libera Università;
    – n. 300 posti, Maria SS Assunta Università di Roma Tre;
    – n. 340 posti, Università Europea di Roma;
    – n. 300 posti, Roma – Istituto Scienze motorie;
    – n. 150 posti, Università degli studi di Roma Tor Vergata;
    – n. 130 posti, Università della Tuscia;
    – n. 600 posti, Università di Cassino e Lazio Meridionale;
  • Liguria
    – n. 260 posti, Università di Genova;
  • Lombardia
    – n. 300 posti, Università di Bergamo;
    – n. 330 posti, Università Milano Bicocca;
    – n. 400 posti, Università Cattolica Sacro Cuore;
  • Marche
    – n. 880 posti, Università di Macerata;
    – n. 480 posti, Università di Urbino;
  • Molise
    – n. 370 posti, Università Campobasso – Molise;
  • Piemonte
    – n. 200 posti, Università di Torino;
  • Puglia
    – n. 440 posti, Università di Bari;
    – n. 600 posti, Università di Foggia;
    – n. 200 posti, Università del Salento;
  • Sardegna
    – n. 240 posti, Università di Cagliari;
    – n. 150 posti, Università di Sassari;
  • Sicilia
    – n. 300 posti, Università di Catania;
    – n. 290 posti, Università Kore di Enna;
    – n. 461 posti, Università di Messina;
    – n. 440 posti, Università di Palermo;
  • Toscana
    – n. 168 posti, Università di Firenze;
    – n. 200 posti, Università di Pisa;
    – n. 250 posi, Università di Siena;
  • Trentino
    – n. 110 posti, Università di Trento;
  • Umbria
    – n. 220 posti, Università di Perugia;
  • Veneto
    – n. 350 posti, Università di Verona;
    – n. 500 posti, Università di Padova.

Per tutti i dettagli sui posti disponibili per ciascun corso relativo a ciascun grado di istruzione in ogni Ateneo potete consultare l’apposita TABELLA MIUR .

PROVE DI ACCESSO

Per accedere ai corsi per Insegnanti di sostegno, per lavorare nella Scuola d’infanzia, primaria e secondaria di primo e secondo grado, occorre superare le seguenti prove:
– test preliminare;
– una o più prove scritte ovvero pratiche;
– una prova orale.

L’articolazione e le modalità di svolgimento delle prove sono stabilite da ciascun Ateneo e indicate nel relativo bando per Docenti.

DATE TEST PRELIMINARI

Il Decreto siglato dal Ministro Bussetti ha fissato lo svolgimento dei test preliminari per tutti gli indirizzi della specializzazione nelle seguenti date:

  • 28 marzo 2019
    – mattina – scuola dell’infanzia;
    – pomeriggio – scuola primaria;
  • 29 marzo 2019
    – mattina – scuola secondaria I grado;
    – pomeriggio – scuola secondaria II grado.

DOMANDE E BANDI

Le domande di partecipazione devono essere inviate secondo le modalità ed entro i termini di scadenza indicati nel bando relativo a ciascun Ateneo. I bandi sono in fase di pubblicazione sui portali web delle Università che attiveranno i corsi, a cui si rimanda per tutti i dettagli.

 Continuate a seguirci per restare aggiornati sui concorsi Scuola 2019.

RIFERIMENTI NORMATIVI

Per ulteriori informazioni, mettiamo a vostra disposizione i seguenti documenti:

– DECRETO MIUR  contenente l’autorizzazione a bandire i corsi di specializzazione per il sostegno e ai posti disponibili;
– DECRETO n. 92 del 08-02-2019 , contenente le procedure di specializzazione sul sostegno.

Next Post:
Previous Post:
This article was written by

Consigliere Regionale, Assemblea Legislativa delle Marche.