Concorso Carabinieri: 3700 Allievi, VFP1 e VFP4 – scadenza 24 Aprile 2019

Concorso Carabinieri: 3700 Allievi, VFP1 e VFP4 – scadenza 24 Aprile 2019

Aperto il concorso Allievi Carabinieri 2019 per il reclutamento di 3700 giovani. Il bando è rivolto ai volontari VFP1 e VFP4 e prevede una selezione per titoli ed esami.

Per partecipare al bando pubblico per Allievi dell’Arma dei Carabinieri c’è tempo fino al 24 aprile 2019.

CARABINIERI CONCORSO ALLIEVI 2019

Sulla GU 4a Serie Speciale – Concorsi ed Esami n.23 del 22-3-2019 è stato pubblicato, infatti, il concorso Carabinieri 2019, finalizzato al reclutamento di 3700 Allievi.

Il bando per Allievi Carabinieri è riservato ai volontari delle Forze Armate in ferma prefissata di un anno o quadriennale ovvero in rafferma annuale, in servizio o in congedo. Nello specifico, è previsto il reclutamento di:
a) 2.529 allievi carabinieri in ferma quadriennale, riservato, ai sensi dell’articolo 703 del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66, ai volontari in ferma prefissata di un anno (VFP1) oppure in rafferma annuale, in servizio;
b) 1.139 allievi carabinieri in ferma quadriennale, riservato, ai sensi degli articoli 703, 706 e 707 del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66, a coloro che non abbiano superato il ventiseiesimo anno di età. Il limite massimo di età è elevato a ventotto anni per coloro che abbiano già prestato servizio militare;
c) 32 allievi carabinieri in ferma quadriennale, riservato ai sensi del decreto legislativo 21 gennaio 2011, n. 11, ai concorrenti in possesso dell’attestato di bilinguismo di cui all’articolo 4 del decreto del Presidente della Repubblica 26 luglio 1976, n. 752 e successive modificazioni.

REQUISITI

Per partecipare al concorso 3700 allievi Carabinieri è necessario essere in possesso dei seguenti requisiti generali:
– godano dei diritti civili e politici;
– abbiano, se minori, il consenso di chi esercita la potestà;
– diploma di istituto di istruzione secondaria di primo grado per i militari (VFP1/VFP4) in servizio e in congedo;
– se non VFP1/VFP4 in servizio o in congedo, abbiano conseguito – o siano in grado di conseguire – al termine dell’anno scolastico 2018-2019 il diploma di istruzione secondaria di secondo grado a seguito della frequenza di un corso di studi di durata quinquennale;
– non siano stati destituiti, dispensati o dichiarati decaduti dall’impiego in una pubblica amministrazione, licenziati dal lavoro alle dipendenze di pubbliche amministrazioni a seguito di procedimento disciplinare, oppure prosciolti, d’autorità o d’ufficio, da precedente arruolamento nelle Forze armate o di polizia, a esclusione dei proscioglimenti per inidoneità psicofisica;
– abbiano tenuto condotta incensurabile e non siano stati condannati per delitti non colposi, anche con sentenza di applicazione di pena su richiesta, a pena condizionalmente sospesa o con decreto penale di condanna, ovvero non siano in atto imputati in procedimenti penali per delitti non colposi;
– non siano stati sottoposti a misure di prevenzione;
– idoneità psicofisica ed attitudinale;
– non aver tenuto comportamenti nei confronti delle istituzioni democratiche che non diano sicuro affidamento di scrupolosa fedeltà alla Costituzione repubblicana e alle ragioni di sicurezza dello Stato;
– non esser stati obiettori di coscienza o ammessi a prestare servizio sostitutivo civile;
– non trovarsi in situazioni comunque non compatibili con l’acquisizione o la conservazione dello status di carabiniere.

Inoltre, i candidati dovranno rispettare i seguenti requisiti relativi alle specifiche figure a concorso. Coloro che vogliono candidarsi per il gruppo a) devono essere cittadini italiani che siano volontari in ferma prefissata di un anno (VFP1) in servizio da almeno 6 mesi continuativi oppure in rafferma annuale, che:
– non abbiano presentato nell’anno 2019 domanda di partecipazione ad altri concorsi indetti per le carriere iniziali delle altre Forze di polizia ad ordinamento civile e militare;
– non abbiano superato il ventottesimo anno di età alla data di scadenza del termine utile per la presentazione della domanda.

Mentre i candidati ai posti appartenenti al gruppo b) dovranno essere cittadini italiani che siano anche:
– abbiano compiuto il diciassettesimo anno di età e non abbiano superato il ventiseiesimo anno di età alla data di scadenza del termine utile per la presentazione della domanda. Il limite massimo d’età è elevato a ventotto anni per coloro che hanno già prestato servizio militare. Non si applicano gli aumenti dei limiti di età previsti per l’ammissione ai concorsi per i pubblici impieghi;

Al gruppo c) invece possono partecipare i cittadini italiani in possesso dell’attestato di bilinguismo di cui all’articolo 4 del decreto del Presidente della Repubblica 26 luglio 1976, n. 752 e successive modificazioni che:
– abbiano compiuto il diciassettesimo anno di età e non superato il ventiseiesimo anno alla data di scadenza del termine utile per la presentazione della domanda. Il limite massimo d’età è elevato a ventotto anni, per coloro che abbiano prestato servizio militare.

PROVE D’ESAME

Il bando per 3700 Allievi Carabinieri prevede una selezione per titoli ed esami, che comprenderà l’espletamento delle seguenti prove e accertamenti:
– prova scritta di selezione;
– prove di efficienza fisica;
– accertamenti psico-fisici;
– accertamenti attitudinali;
– accertamenti della lingua straniera nella prova facoltativa;
– valutazione dei titoli.

DOMANDA

Le domande di partecipazione devono essere presentate, secondo le modalità indicate nel bando, entro il 24 aprile 2019 attraverso l’apposita procedura online.

BANDO

Next Post:
Previous Post:
This article was written by

Consigliere Regionale, Assemblea Legislativa delle Marche.