Contributi alle Cooperative agricole e Cooperative sociali per investimenti – Scadenza 31 luglio 2014

Contributi alle Cooperative agricole e Cooperative sociali per investimenti – Scadenza 31 luglio 2014

cooperativa agricola La Regione Marche ha approvato il Bando per l’assegnazione di contributi alle Cooperative agricole e sociali (art. 4 comma 2 l.r. 7/2005) per la realizzazione di investimenti.

Beneficiari
• cooperative sociali di tipo B iscritte nell’albo delle cooperative sociali istituito con legge regionale 18 dicembre 2001 n. 34, che operano nel settore agricolo;
• cooperative agricole e loro consorzi con la qualifica di IAP a mutualità prevalente così come definita dagli articoli 2513 e 2514 del codice civile;
Requisiti di ammissibilità
• iscrizione all’albo statale delle società cooperative istituito con decreto del Ministero delle attività produttive del 23 giugno 2004;
• sede operativa nel territorio regionale;
• iscrizione alla sezione speciale del registro delle imprese agricole della CCIAA territorialmente competente;
• possesso dei requisiti di piccola e media impresa;
• essere in regola con gli obblighi previsti dal D.Lgs n. 220/2002 per quanto riguarda la vigilanza degli enti cooperativi;
• possedere il fondo e/o l’immobile in cui viene realizzato l’investimento oggetto di cofinanziamento dalla data di presentazione della domanda di aiuto fino alla scadenza dell’impegno a mantenere la destinazione d’uso dell’investimento realizzato, nel caso in cui risultasse beneficiario dell’aiuto; per le macchine e attrezzature la superficie per la quale deve essere dimostrato il possesso deve avere una estensione sufficiente a giustificare l’economicità e la sostenibilità dell’investimento. Qualora la macchina sia di servizio ai soci la sufficiente estensione può essere dimostrata anche in riferimento ai terreni dei soci: il nominativo dei soci, l’estensione dei terreni e eventuali vincoli d’uso dovranno essere esplicitati con apposito atto dell’organo competente della cooperativa.
Investimenti ammessi
E’ prevista l’erogazione di contributi per la realizzazione di investimenti finalizzati al raggiungimento di almeno uno dei seguenti obiettivi:
• ridurre i costi di produzione e/o aumentare i redditi delle cooperative;
• migliorare la produzione dal punto di vista qualitativo;
• migliorare le condizioni di vita e di lavoro nelle cooperative;
• tutelare e migliorare l’ambiente naturale, le condizioni di igiene e il benessere degli animali;
• promuovere la diversificazione delle attività agricole.
Investimenti fissi
a) opere edilizie riguardanti costruzioni, ristrutturazioni e ammodernamento di strutture al servizio della azienda agricola;
b) opere di miglioramento fondiario: viabilità aziendali, recinzioni finalizzate agli allevamenti zootecnici o alle colture arboree, livellamenti e simili di natura straordinaria;
c) impianto, ristrutturazione, riconversione di colture arboree specializzate
d) ristrutturazione e/o realizzazione di strutture finalizzate alla trasformazione e commercializzazione del prodotti agricoli.
Macchine e attrezzature
a. acquisto di macchine e attrezzature nuove, tecnologicamente avanzate commisurate alle effettive esigenze aziendali; è equiparato all’acquisto di attrezzature nuove l’acquisto di attrezzature e macchine d’occasione solo se sono rispettate le seguenti condizioni:

  • il bene non abbia già beneficiato di un precedente contributo erogato nei sette anni precedenti (a questo fine il venditore dovrà produrre una dichiarazione che attesti il rispetto di tale condizione);
  • l’acquisto sia vantaggioso rispetto all’acquisto di materiale nuovo equivalente e rispetto ai prezzi correnti di mercato (a questo fine il beneficiario dovrà produrre una dichiarazione, sottoscritta da un tecnico qualificato, che attesti la convenienza dell’acquisto);
  • le caratteristiche del materiale usato siano adeguate alle esigenze dell’operazione e conformi alle norme vigenti (a questo fine il beneficiario dovrà produrre una dichiarazione, sottoscritta da un tecnico qualificato, che attesti la rispondenza delle caratteristiche del bene);

b. acquisto di apparecchiature e strumentazioni informatiche hardware e software nuove, funzionali alle produzioni aziendali anche finalizzate al commercio elettronico dei prodotti aziendali;
c. acquisto di impianti relativi alla conservazione, trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli e zootecnici;
d. spese per brevetti e licenze;
e. drenaggi, impianti e opere di irrigazione che permettano di ridurre di almeno il 25% il precedente consumo di acqua.
Spese Generali
a) spese tecnico progettuali, relative ad investimenti fissi;
b) spese tecnico progettuali, relative a beni strumentali nonché relative a trattori e macchine semoventi;
c) spese sostenute per la predisposizione di polizze fidejussorie.
Le spese generali non possono comunque superare il 12% dei costi ammissibili.
Intensità dell’aiuto e massimale dell’investimento
L’intensità dell’aiuto non può superare il 40% dei costi ammissibili, il 50%, in zona svantaggiata o in zona montana individuate ai sensi della Direttiva 268/75/CEE e successive modifiche e integrazioni.
L’investimento ammesso a finanziamento non può superare il massimale di euro 50.000,00
Modalità di presentazione delle domande
La domanda per gli interventi di cui al presente bando deve essere presentata presso le Strutture Decentrate Provinciali del Servizio Agricoltura competenti per territorio, in base alla localizzazione del centro aziendale secondo le seguenti modalità:
• via Posta Elettronica Certificata (PEC) ai seguenti indirizzi:
Ancona: regione.marche.irrigazione.decentratoan@emarche.it
Ascoli Piceno: regione.marche.decentratoagriap@emarche.it;
Macerata: regione.marche.decentratoagrimc@emarche.it;
Pesaro Urbino: regione.marche.agricoltura@emarche.it;

Scadenza 31 luglio 2014

[button link=”http://www.mircocarloni.it/wp-content/uploads/2014/07/Bando-Cooperative-Agricole.rtf” size=”medium”]Bando integrale[/button]

Next Post:
Previous Post:
This article was written by

Consigliere Regionale, Assemblea Legislativa delle Marche.