Gruppo Ferretti: 280 posti di lavoro, settore nautico

Gruppo Ferretti: 280 posti di lavoro, settore nautico

Nuove opportunità di lavoro nel settore nautico con il Gruppo Ferretti.

La nota azienda, che progetta, costruisce e commercializza yacht e navi da diporto, ha deciso di investire nell’area di Forlì per sviluppare il polo nautico.

L’iniziativa creerà occupazione, tanto che si prevedono circa 200 nuove assunzioni di personale. Il Gruppo, inoltre, sta portando avanti un piano di crescita che porterà all’inserimento di 80 nuove risorse nei cantieri presenti in Italia entro fine anno.

Ecco tutte le informazioni e cosa sapere sui posti di lavoro Gruppo Ferretti in arrivo.

 

GRUPPO FERRETTI LAVORO NEI CANTIERI NAVALI

L’azienda nautica ha in programma un investimento da circa 60 milioni di Euro in Emilia Romagna, per sviluppare il corridoio intermodale Forlì – Forlimpopoli, un’area che, da qualche anno, è oggetto di interventi pubblici e privati di riqualificazione e sviluppo industriale. A dare la notizia è il quotidiano online Corriere di Romagna, attraverso un recente articolo che fa il punto sulla ricaduta occupazionale dell’iniziativa, che si inserisce nell’ambito di un accordo di programma che coinvolge la Regione Emilia Romagna, il Comune di Folrì, il Gruppo Ferretti e le organizzazioni sindacali.

Stando a quest’ultimo sono ben 200 i posti di lavoro Ferretti Group che potranno essere creati grazie al piano di crescita della compagnia per l’area forlivese. Queste nuove opportunità occupazionali consentiranno anche di ricollocare una parte dei lavoratori fuoriusciti dalla Querzoli, a causa della liquidazione coatta amministrativa della stessa.

I nuovi inserimenti andranno ad aggiungersi a quelli previsti dal programma di assunzioni Ferretti per il 2018, annunciato qualche mese fa da Alberto Galassi, AD del Gruppo. Sono circa 80 i lavoratori che entreranno a far parte dell’azienda nei prossimi mesi, un incremento dell’organico necessario per far fronte al periodo di forte crescita della società. Quest’ultima, infatti, ha raggiunto positivi risultati economici negli ultimi anni, che hanno visto un aumento dell’utile netto e dei ricavi

I nuovi assunti che saranno inseriti entro fine anno potranno lavorare nei cantieri navali del Gruppo, situati in Lombardia, Liguria, Emilia Romagna e Marche. In particolare, il 25% delle nuove risorse sarà assunto nello stabilimento di Ancona, il 30% in quello di La Spezia, il 20% presso la sede di Sarnico(Bergamo) e il restante 30% nei cantieri di Forlì, Cattolica (Rimini) e Mondolfo (Pesaro e Urbino). 

 

FIGURE RICERCATE

E’ facile immaginare che le opportunità di lavoro Gruppo Ferretti saranno rivolte a vari profili, tra cui operai, ingegneriarchitetti. Con ogni probabilità per il reclutamento si punterà anche sui giovani. Le nuove risorse andranno ad aggiungersi ai 1500 dipendenti della compagnia, di cui oltre 1300 lavorano nel nostro Paese.

POSIZIONI APERTE

Al momento sono già diverse le ricerche in corso per lavorare in Ferretti Group. La società seleziona i seguenti profili:

  • Stagista Corporate Communications Specialist – Forlì;
  • Stagista HR Generalist – Forlì;
  • Testing Specialist in Tirocinio– Cattolica, Fano;
  • Tirocinante Project Architect – Forlì.

L’AZIENDA

La Ferretti SpA è una holding industriale italiana attiva nel settore della cantieristica navale. Fondata, nel 1968, dai fratelli Alessandro e Norberto Ferretti, la società è proprietaria dei marchi Ferretti Yachts, Riva, Pershing, Itama, Mochi Craft, CRN e Custom Line. Oggi il Gruppo Ferretti è presente, con i propri prodotti, in più di 80 Paesi del mondo ed ha cantieri a Forlì, Cattolica, Ancona, Mondolfo, Sarnico e La Spezia.

CANDIDATURE

La raccolta delle candidature viene effettuata, generalmente, attraverso la pagina dedicata alle carriere (Lavora con noi) del Gruppo. Gli interessati alle future assunzioni Gruppo Ferretti e alle opportunità di lavoro in azienda possono visitarla per candidarsi online, inviando il cv tramite l’apposito form.

Next Post:
Previous Post:
This article was written by

Consigliere Regionale, Assemblea Legislativa delle Marche.