ISMEA: contributi per Giovani Agricoltori – scadenza ore 12 del 10 giugno 2016

ISMEA: contributi per Giovani Agricoltori – scadenza ore 12 del 10 giugno 2016

Aperto il bando ISMEA per la concessione di sovvenzioni per giovani agricoltori.

L’avviso pubblico è finalizzato, in particolare, all’assegnazione di contributi per l’insediamento di giovani in agricoltura.

Per partecipare c’è tempo fino al 10 giugno 2016.

ISMEA BANDO PER GIOVANI AGRICOLTORI

L’ISMEA – Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare ha pubblicato, infatti, un bando per incentivare l’insediamento dei giovani in agricoltura, medianteagevolazioni. I contributi per giovani agricoltori saranno concessi in conto interessi, fino a 70mila Euro, e sono rivolti a persone fino a 40 anni di età, che si insediano per la prima volta in aziende agricole nel ruolo di capo azienda.

DESTINATARI

Possono partecipare alla selezione per i contributi ISMEA per giovani agricoltori candidati che intendono insediarsi per la prima volta in un’azienda agricola, in qualità di capo azienda, in possesso dei seguenti requisiti:
– età compresa tra i 18 anni compiuti e i 40 anni non ancora compiuti;
– cittadinanza di un Paese membro dell’UE;
– residenza in Italia;
laurea o diploma ad indirizzo agrario, oppure esperienza almeno biennale, successiva all’assolvimento dell’obbligo scolastico, come coadiuvante familiare o lavoratore agricolo, documentata dall’iscrizione al relativo regime previdenziale, oppure attestato di frequenza con profitto a corsi di formazione professionale adatti al ruolo.

Sono ammessi alla partecipazione anche giovani che non possiedono titoli di studio e / o esperienza in linea con quanto previsto dal bando, purchè si impegnigno ad acquisirli entro 36 mesi dall’ammissione alle agevolazioni.

REQUISITI AZIENDE

I soggetti richiedenti devono insediarsi nelle seguenti tipologie di impresa, in possesso dei relativi requisiti:

impresa individuale che, entro 3 mesi dall’ammissione alle agevolazioni, deve risultare:
a. titolare di partita IVA in campo agricolo;
b. iscritta al registro delle imprese della Camera di Commercio;
c. iscritta al regime previdenziale agricolo;

società agricola, di cui, al momento di presentazione della domanda, il richiedente deve risultare socio, in possesso delle seguenti caratteristiche:
a. possesso di partita IVA in campo agricolo;
b. iscrizione al registro delle imprese della Camera di Commercio;
c. avere per oggetto sociale l’esercizio esclusivo delle attività di cui all’articolo 2135 del codice civile;
d. recare l’indicazione di ‘società agricola’ nella ragione sociale o nella denominazione sociale;
e. non essere soggetta a procedura concordataria o concorsuale e non avere in corso procedimenti per la dichiarazione di una di tali situazioni;
f. avere una maggioranza assoluta numerica e di quote di partecipazione di soci di età compresa tra i 18 anni compiuti e i 40 anni non compiuti;
g. essere amministrata da soggetti di età compresa tra i 18 anni compiuti e i 40 anni non compiuti.

DOTAZIONE FINANZIARIA

Per l’iniziativa sono stati stanziati ben 60.000.000 di Euro, così distribuiti tra i due lotti territoriali di riferimento per le operazioni fondiarie:

30.000.000 di Euro per il Lotto 1 – Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Lombardia, Piemonte, Trentino Alto Adige, Valle d’Aosta, Veneto, Lazio, Marche, Toscana, Umbria;

30.000.000 di Euro per il Lotto 2 – Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna, Sicilia.

DOMANDA

Le domande di partecipazione devono essere presentate, secondo le modalità indicate nel bando, e complete degli allegati richiesti dallo stesso, attraverso l’apposita procedura online disponibile sul portale web dedicato all’iniziativa, entro le ore 12.00 del 10 giugno 2016.

BANDO

Next Post:
Previous Post:
This article was written by

Consigliere Regionale, Assemblea Legislativa delle Marche.