La Banca d’Italia cerca avvocati – scadenza 21 Dicembre 2018 ore 16.00

La Banca d’Italia cerca avvocati – scadenza 21 Dicembre 2018 ore 16.00

La Banca d’Italia cerca avvocati e, per questo, indice un concorso pubblico per l’assunzione di sei soggetti da inquadrare nel segmento professionale di avvocato – ruolo legale. Il bando di concorso (sotto allegato) è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale, 4° Serie Speciale – Concorsi ed Esami, del 20 novembre 2018, n. 92. La domanda va presentata entro il prossimo 21 dicembre.
  1. Avvocati alla banca d’Italia, requisiti
  2. Avvocati alla Banca d’Italia: la domanda
  3. Avvocati alla Banca d’Italia, prove d’esame

Avvocati alla banca d’Italia, requisiti

 Per partecipare al concorso è necessario avere laurea magistrale/specialistica (ovvero diploma di laurea di vecchio ordinamento) in giurisprudenza, conseguita con un punteggio di almeno 105/110; essere iscritti a uno degli albi degli avvocati istituiti in Italia; avere la cittadinanza italiana o di un altro Stato membro dell’Unione Europea; possedere idoneità fisica alle mansioni e il godimento dei diritti civili e politici.
 
Avvocati alla Banca d’Italia: la domanda
 

La domanda per partecipare va inviata entro il termine perentorio delle ore 16,00 del prossimo 21 dicembre 2018, tramite l’applicazione disponibile sul sito istituzionale della Banca d’Italia. Alla domanda devono essere allegate: la dichiarazione del punteggio conseguito, per la preselezione, e copia del documento d’identità. Nel caso in cui le domande presentate siano più di 900 domande si procederà ad una preselezione per titoli.

 Avvocati alla Banca d’Italia, prove d’esame
 

Le prove si svolgeranno a Roma. Si tratta di tre prove scritte in materie giuridiche, una prova scritta di lingua inglese ed una prova orale. Le prove scritte prevedono la redazione di un parere motivato in materia di diritto commerciale; un atto defensionale in materia di diritto civile e diritto processuale civile; un parere motivato o un atto defensionale, a discrezione della commissione esaminatrice, in materia di diritto amministrativo. Per lo svolgimento di dette prove è consentita la consultazione dei testi normativi non commentati. Le prove scritte sono corrette in forma anonima e a ognuno dei tre elaborati è attribuito fino a un massimo di 20 punti; le prove sono superate da coloro che hanno riportato il punteggio minimo di 12 in ognuno dei tre elaborati. I concorrenti che superano le prove scritte in materie giuridiche vengono ammessi a sostenere la prova scritta di lingua inglese e la prova orale.

La prova in lingua inglese (in cui non potrà essere utilizzato il vocabolario di lingua inglese) si svolge nella stessa giornata di svolgimento della prova orale. La prova orale consiste in un colloquio su tutte le materie delle prove scritte più diritto penale, diritto del lavoro, diritto dell’Ue e diritto bancario. Quest’ultima prova si considera superata se si ottiene almeno il punteggio di 36 punti. I risultati delle prove e le graduatorie saranno pubblicati sul sito internet della Banca d’Italia.

Scarica pdf bando concorso avvocati Bankitalia

Next Post:
Previous Post:
This article was written by

Consigliere Regionale, Assemblea Legislativa delle Marche.