LA FUSIONE PESARO-MOMBAROCCIO SOLO SE SARANNO D’ACCORDO I CITTADINI CON UN REFERENDUM

LA FUSIONE PESARO-MOMBAROCCIO SOLO SE SARANNO D’ACCORDO I CITTADINI CON UN REFERENDUM

 

Prima di avviare l’iter della fusione tra i comuni di Pesaro e Mombaroccio vanno consultati i cittadini

Voglio ricordare all’assessore Delle Noci che a decidere il futuro della fusione tra i due comuni saranno i cittadini e non il PD pesarese. Infatti la legge che istituisce l’eventuale fusione tra i due comuni verrà votata in consiglio regionale solo dopo un referendum consultivo per i  cittadini di Mombaroccio. Prima di tale consultazione  la Regione avrà il compito di adottare una proposta di legge e di istruire nella commissione Affari Generali una relazione da inviare  all’assemblea legislativa che, solo successivamente, delibererà se indire un referendum consultivo su questa proposta.

La frettolosa ed errata ricostruzione dei passaggi istituzionali fatta dall’assessore Delle Noci è il segnale di una abitudine coercitiva delle scelte invece qui il percorso è chiaro e, soprattutto, deve essere partecipato. Personalmente ritengo imprescindibile conoscere il parere dei cittadini di Mombaroccio, non solo del Sindaco o del segretario del suo partito, prima di poter esprimere un parere ed esprimere un voto su una proposta che di fatto cancella la storia di un comune e l’identità di un’intera comunità.

Next Post:
Previous Post:
This article was written by

Consigliere Regionale, Assemblea Legislativa delle Marche.