Modello B Graduatorie Istituto Docenti: domanda online – scadenza 25 Luglio 2017

Modello B Graduatorie Istituto Docenti: domanda online – scadenza 25 Luglio 2017

A partire dal 14 luglio 2017 sarà possibile presentare il Modello B per la scelta delle istituzioni scolastiche relativamente alle procedure di inserimento e aggiornamento delle Graduatorie di istituto del personale docente ed educativo.

Sono state differite, infatti, le date utili per presentare il modulo, il cui invio era previsto, inizialmente, dal 1° al 20 luglio. Tutti coloro che hanno presentato domanda per inserirsi o aggiornare i punteggi negli elenchi di seconda e terza fascia per eventuali incarichi di supplenza da svolgere nel triennio scolastico 2017 – 2018, 2018 – 2019 e 2019 – 2020 dovranno inviarlo per indicare le sedi di preferenza.

L’invio dovrà essere effettuato esclusivamente in via telematica, entro il 25 luglio 2017nuova data di scadenza.

DESTINATARI

Possono presentare il Modello B gli aspiranti supplenti che hanno partecipato al bando MIUR per l’inserimento nelle Graduatorie di istituto di seconda e terza fascia per docenti ed educatori, per il triennio 2017 2020, e / o per l’aggiornamento dei punteggi. Dunque tutti coloro che hanno inviato i Modelli A/1, A/2 o A/2 bis entro il 24 giugno 2017, data di scadenza del bando, indipendentemente dall’ accettazione e / o valutazione dell’istanza.

 
Possono accedere alle graduatorie di seconda fascia per il personale docente ed educativo coloro che non sono inseriti nella corrispondente graduatoria ad esaurimento (GAE), mentre, per la terza fascia, tutti gli aspiranti che possiedono i titoli di studio validi per l’accesso all’insegnamento richiesto e per lavorare nel personale educativo.

SCELTA DELLA SCUOLA

Il Modello di domanda B fa riferimento alla scelta della scuola nella quale l’insegnante o l’educatore desidera lavorare. Presentando il Modello B è possibile scegliere un massimo di 20 istituzioni scolastiche, appartenenti alla medesima provincia, con il limite, per quanto riguarda la scuola dell’infanzia e primaria, di 10 istituzioni di cui, al massimo, 2 circoli didattici.

Dalla scelta delle sedi sono escluse le province di Trento e Bolzano, e quelle della Regione Valle d’Aosta, i cui Uffici Scolastici operano in base a provvedimenti autonomi.

COME PRESENTARE DOMANDA

Il Modello B deve essere presentato via internet, tramite il servizio istanze online del MIUR, fruibile attraverso la piattaforma POLIS – Presentazione On Line delle IStanze, e deve essere indirizzato alla stessa istituzione scolastica alla quale sono stati presentati i Modelli A/1, A/2 e A/2 bis. Le date utili per effettuare l’invio, previsto dal 1° al 20 luglio 2017, sono state ora posticipate, in seguito alla proroga concessa dal MIUR alle scuole per inserire i modelli cartacei presentati dagli aspiranti nel sistema informatico, operazione che dovrà essere effettuata entro il 13 luglio. Lo rende noto l’URP del MIUR, attraverso un recente post pubblicato sulla pagina istituzionale presente sul social network Facebook. Nella nota, si specifica che le date devono ancora essere confermate con apposito avviso pubblicato sul portale web del Ministero dell’Istruzione.

In base alle nuove date, l’applicazione sarà disponibile a partire dal 14 luglio e fino al 25 luglio 2017, data di scadenza. L’inserimento della domanda online dovrà essere effettuato attraverso l’area ‘Istanze on line – presentazione delle Istanze via web – Inserimento modo B’ che sarà attivata sul sito web del MIUR. 

Per utilizzare la procedura telematica di invio occorre essere registrati sul portale web POLIS. Coloro che non hanno ancora provveduto alla registrazione possono effettuarla fin da subito, seguendo l’apposita GUIDA  predisposta dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. L’operazione prevede anche una fase di riconoscimento fisico, da effettuare presso una istituzione scolastica, secondo quanto indicato nel DOCUMENTO  relativo alle modalità di abilitazione per utilizzare il servizio istanze online.

 
Coloro che risiedono o sono domiciliati all’estero, possono effettuare la fase di riconoscimento recandosi presso la sede dell’Autorità Consolare Italiana. In alternativa, possono delegare una persona residente nel territorio italiano che potrà recarsi presso una segreteria scolastica, munita della delega compilata e firmata dal richiedente, del modulo di adesione compilato e delle fotocopie dei documenti del delegante e del delegato.

INFORMAZIONI E RICHIESTE DI SUPPORTO

In caso di problemi, dubbi, difficoltà nella registrazione e invio istanza è possibile consultare l’area riservata alle domande frequenti – FAQ o contattare il servizio di assistenza per le istanze online, seguendo le indicazioni riportate in questa pagina. Mettiamo a vostra disposizione anche questo approfondimento su come registrarsi e utilizzare i servizi disponibili sulla piattaforma POLIS.

Next Post:
Previous Post:
This article was written by

Consigliere Regionale, Assemblea Legislativa delle Marche.