Poste Italiane: 1580 posti di lavoro nel 2018

Poste Italiane: 1580 posti di lavoro nel 2018

Siglato un accordo tra Poste Italiane e le organizzazioni sindacali per nuove assunzioni nell’azienda di servizi postali.

L’intesa prevede l’inserimento di ben 1580 unità di personale entro il 2018. La società assumerà sia giovani laureati che persone che lavorano o hanno lavorato a tempo determinato per il Gruppo.

POSTE ITALIANE LAVORO CON ACCORDO SINDACALE

A dare l’annuncio è l’azienda stessa, attraverso un recente comunicato pubblicato sul portale web www.posteitaliane.it. La nota fa il punto su quanto previsto da un nuovo accordo firmato, lo scorso 14 giugno, tra PI e SLP- CISL, SLC – CGIL, UILPOSTE, FAILP – CISAL, CONFSAL COM e FNC – UGL Comunicazioni. L’intesa con i sindacati riguarda le politiche attive del lavoro che saranno adottate dal Gruppo quest’anno, che comprendono anche nuove assunzioni Poste Italiane.

 

Il documento, infatti, prevede l’assunzione a tempo indeterminato di 1080 persone che lavorano o hanno lavorato in azienda con contratto a termine. Inoltre, mette in programma l’inserimento di 500 giovani neolaureati, che potranno lavorare negli uffici postali. Dunque, ci saranno importanti risvolti dal punto di vista occupazionale. PI provvederà anche a trasformare in full time il rapporto di lavoro di 1126 dipendenti impiegati part time e ad avviare procedure di mobilità volontaria per 363 lavoratori.

Il programma assunzionale rientra nel piano industriale 2018 – 2022 del Gruppo PI, denominato ‘Deliver 2022’, in base al quale saranno generati 10mila posti di lavoro in Poste Italiane nell’arco di un quinquennio, grazie a stabilizzazioni di personale e all’assunzione di nuove risorse. Di questi, 6mila saranno copertientro il 2020, in linea con quanto concordato le organizzazioni sindacali il 30 novembre scorso per il rinnovo del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro Poste italiane.

FIGURE RICHIESTE

Per quanto riguarda le nuove assunzioni Poste Italiane che saranno effettuate nei prossimi mesi, a parte quelle destinate a stabilizzare i lavoratori precari, ci saranno numerosi inserimenti di giovani. La decisione di puntare sull’occupazione giovanile fa parte della strategia che il Gruppo sta portando avanti per garantire il ricambio generazionale del personale e per sviluppare e far crescere l’azienda. La maxi campagna di recruiting è rivolta, in particolare, a laureati che si occuperanno di attività di consulenzaall’interno degli uffici postali.

IL GRUPPO

Poste Italiane SpA è la maggiore azienda di servizi italiana. Opera nei settori della corrispondenza e della logistica, e nei servizi finanziari e assicurativi. Fondata, nel 1862, dal Governo italiano, oggi è una società per azioni quotata in Borsa Italiana e ha sede principale a Roma. Poste Italiane è presente con una rete di quasi 13 mila uffici postali sul territorio nazionale, conta circa 33 milioni di clienti ed impiega oltre 140 mila dipendenti, di cui circa 30 mila sono postini.

 

CANDIDATURE

Gli interessati alle future assunzioni Poste Italiane e alle opportunità di lavoro nelle Poste possono visitare la pagina dedicata alle carriere (Lavora con noi) del Gruppo. Dalla stessa è possibile prendere visione delle posizioni aperte e candidarsi online, inviando il cv tramite l’apposito form.

Vi segnaliamo che, al momento, Poste Italiane seleziona portalettere e altri profili da assumere. Per ulteriori dettagli sulle selezioni in corso mettiamo a vostra disposizione questa breve guida su come lavorare in Poste Italiane, con tante notizie utili sulle ricerche di personale e sulle modalità di reclutamento.

Next Post:
Previous Post:
This article was written by

Consigliere Regionale, Assemblea Legislativa delle Marche.