SOCIALE ED IMPRESE IN DIFFICOLTA’ A CAUSA DEI RITARDI DELLA REGIONE SUL BILANCIO

SOCIALE ED IMPRESE IN DIFFICOLTA’ A CAUSA DEI RITARDI DELLA REGIONE SUL BILANCIO

C’è un ritardo abissale sul bilancio regionale: ancora la Giunta regionale non ha approvato l’assestamento 2015 e del bilancio 2016 non c’è traccia.

Il Presidente Ceriscioli non riesce a fare una seria programmazione finanziaria e ci deve dire se vuole andare in esercizio provvisorio. I tempi di partecipazione e discussione dell’Assemblea regionale sul bilancio vanno rispettati: non accetteremo blitz di fine anno, all’ultimo minuto, sui documenti annuali più importanti della Regione.

Siamo preoccupati  anche perché i tagli nazionali non giustificano tali ritardi: da anni la Regione convive con questi tagli e con la conseguente incertezza su tempi e quantità delle risorse nazionali. L’assestamento di bilancio 2015 non vede ancora la luce, mentre gli impegni per la collettività non possono aspettare, a partire dal sociale e dagli interventi per le imprese. Inoltre, il ritardo ormai è anche sul bilancio 2016, che sarebbe dovuto già essere stato licenziato dalla Giunta regionale per iniziare il suo percorso nell’Assemblea Legislativa al fine di poterlo approvare entro la fine dell’anno. Rispettare tale termine è importante per permettere a tutti gli stakeholders regionali di avere subito disponibili le risorse a partire dal 1 gennaio 2016.

Il Presidente Ceriscioli non pensi di compiere blitz e portare i documenti di bilancio all’ultimo minuto in Assemblea regionale, calpestando i diritti di partecipazione dei consiglieri regionali.

Next Post:
Previous Post:
This article was written by

Consigliere Regionale, Assemblea Legislativa delle Marche.