Banca d’Italia: concorso per 76 Esperti – Scadenza 5 Febbraio 2018

Banca d’Italia: concorso per 76 Esperti – Scadenza 5 Febbraio 2018

La Banca d’Italia ha indetto un concorso pubblico per la selezione di 76 laureati da assumere come Esperti in ambito economico – aziendale, economico – finanziario, giuridico, statistico, economico – politico.

La scadenza per la consegna delle domande di partecipazione è fissata al 5 febbraio 2018.

CONCORSO PER ESPERTI BANCA D’ITALIA

La Banca d’Italia ha pubblicato un bando di concorso per la selezione di 76 Esperti da assumere nei seguenti settori:

  • 18 posti per Esperti con orientamento nelle discipline economico-aziendali, da destinare alle attività di vigilanza sul sistema bancario e finanziario, a livello centrale e territoriale, e di risoluzione e gestione delle crisi, nonché alle attività di prevenzione del riciclaggio e del finanziamento del terrorismo dell’Unità di Informazione Finanziaria per l’Italia;
  • 10 posti per Esperti con orientamento nelle discipline economico-finanziarie, da destinare alle attività connesse con i mercati, i sistemi di pagamento e l’attuazione della politica monetaria;
  • 17 posti per Esperti con orientamento nelle discipline giuridiche;
  • 15 posti per Esperti con orientamento nelle discipline giuridiche, per le esigenze delle Segreterie tecniche dell’Arbitro Bancario Finanziario, con sede a Milano, Torino, Bologna, Roma, Napoli, Bari e Palermo, e della struttura centrale di coordinamento;
  • 10 posti per Esperti con orientamento nelle discipline statistiche;
  • 6 posti per Esperti con orientamento nelle discipline economico-politiche, da destinare alle unità di Analisi e ricerca economica territoriale della rete delle Filiali.

NOMINA

Gli Esperti selezionati affronteranno un periodo di prova della durata di 6 mesi e, se riconosciuti idonei, confermeranno la propria nomina con la medesima decorrenza del provvedimento di assunzione.

 

Qualora l’esito della prova risulti sfavorevole, il periodo di prova sarà prorogato, per una sola volta, di altri 6 mesi.

REQUISITI

Per candidarsi al concorso della Banca d’Italia, gli interessati dovranno essere in possesso dei seguenti requisiti generici:
– età non inferiore a 18 anni;
– cittadinanza italiana o di un altro Stato dell’UE o di altra cittadinanza secondo quanto previsto dalla Legge;
idoneità fisica alle mansioni;
– godimento dei diritti civili e politici;
– non aver avuto comportamenti incompatibili con le funzioni da svolgere nell’Istituto;
– adeguata conoscenza della lingua italiana.

 

È inoltre necessario il possesso di uno dei seguenti titoli di studio:
– Laurea magistrale o specialistica, conseguita con un punteggio di almeno 105/110 o votazione equivalente, in una delle seguenti discipline: Scienze economico-aziendali, Scienze dell’economia, Finanza, Statistica economica finanziaria ed attuariale, Scienze statistiche, Scienze statistiche attuariali e finanziarie, Ingegneria gestionale; Matematica, Fisica, Giurisprudenza, Relazioni internazionali, Scienze della politica;
– Diploma di Laurea del vecchio ordinamento, conseguito con un punteggio di almeno 105/110 o votazione equivalente, in una delle seguenti discipline: Economia e commercio, Economia politica, Statistica, Matematica, Fisica, Giurisprudenza, Scienze politiche, Scienze dell’amministrazione, Scienze internazionali e diplomatiche, Scienze strategiche.

SELEZIONE

I partecipanti al concorso per laureati in ambito economico e giuridico affronteranno le seguenti prove d’esame:

 
  • Prova preselettiva: qualora il numero delle domande risulti superiore a 2.500, sarà espletato un test preselettivo, consistente nell’accertamento delle materie indicate per la prova scritta e della lingua inglese.
  • Prova scritta: svolgimento di quattro quesiti a risposta sintetica sulle materie elencate sul bando e un test in lingua inglese, consistente in un breve elaborato su argomenti di attualità sociale ed economica. La durata complessiva della prova è di massimo 4 ore.
  • Prova orale: colloquio sulle materie indicate nei programmi d’esame e conversazione in lingua inglese. La prova valuterà le conoscenze tecniche, la capacità espositiva, la capacità di un giudizio critico e la capacità di cogliere le interrelazioni tra gli argomenti.

DOMANDA

Per partecipare al concorso per lavorare come esperti presso la Banca d’Italia, i candidati dovranno presentare domanda esclusivamente attraverso l’applicazione disponibile sul sito internet dell’Istituzione, entro le ore 16:00 del 5 febbraio 2018.

Nel giorno della prima prova, i candidati dovranno esporre un documento di di identità e confermare quanto dichiarato nella domanda di partecipazione, mediante apposita dichiarazione all’atto dell’identificazione.

La candidatura potrà avvenire solo per una delle posizioni sopra elencate.

Ogni altro dettaglio in merito alla compilazione e invio della domanda di ammissione al concorso, è indicato nel bando.

BANDO

 

Tutte le successive comunicazioni in merito all’espletamento delle procedure concorsuali e alle graduatorie finali, saranno pubblicate sul sito internet del sito istituzionale della Banca d’Italia www.bancaditalia.it, nella sezione ‘Lavorare in Banca d’Italia > Informazioni sui concorsi’.

Next Post:
Previous Post:
This article was written by

Consigliere Regionale, Assemblea Legislativa delle Marche.