Contributi regionali per l’ammodernamento delle aziende agricole

Contributi regionali per l’ammodernamento delle aziende agricole

Ammodernamento aziende agricoleLa Regione Marche concede aiuti in conto capitale finalizzati al miglioramento della competitività delle imprese agricole mediante un adeguamento e/o ammodernamento delle loro strutture produttive da attuarsi mediante investimenti strutturali aziendali materiali ed immateriali.

Interventi ammissibili
Lavori edilizi su fabbricati strumentali all’attività agricola relativi con limitazione ai seguenti interventi (1):
<Consolidamento, rinnovo e sostituzione di parti anche strutturali degli edifici. ( Per parti strutturali si intendono quegli elementi dell’edificio aventi funzioni portanti, quali muri maestri, travi e pilastri, solai di piano e di copertura, volte e scale. I relativi interventi di manutenzione straordinaria debbono essere limitati esclusivamente alle opere necessarie ad assicurare la stabilità di tali elementi, anche attraverso la sostituzione totale degli stessi, mentre non possono comportare alcuna variazione della situazione plano-altimetrica preesistente);.
<Apertura, chiusura o modificazione di porte esterne o finestre, senza stravolgere la composizione architettonica dei prospetti e quindi della generale configurazione estetica, quando ciò sia funzionale agli spazi interni oggetto degli interventi compresi nel presente articolo (aperture per creazione nuovi servizi igienici, creazione di nuove apertura in allineamento a quelle esistenti per completare il disegno architettonico, ripristino aperture preesistenti);

(1) La limitazione non riguarda le domande ammissibili, ai sensi della misura 112 IV^ graduatoria unica regionale approvata con DDS. 384/CSI del 21-04-2011, e non classificatesi in posizione utile per il finanziamento.

Gli interventi di manutenzione straordinaria non debbono in ogni caso costituire un insieme sistematico di opere che possano portare a un organismo edilizio diverso dal precedente, né devono costituire mutamento tipologico della costruzione nel suo insieme.

Beneficiari
Le imprese agricole singole, associazione di aziende, società agricole e società cooperative
che possiedono i seguenti requisiti:
A. Impresa individuale:
– titolare di partita IVA;
– iscritta al Registro delle Imprese della Camera di Commercio (sezione speciale “Imprese agricole”);
– in possesso della qualifica di imprenditore agricolo ai sensi dell’articolo 2135 del Codice Civile;
– iscritta all’anagrafe nazionale delle aziende agricole AGEA con posizione debitamente validata (Fascicolo aziendale)
B. Società agricola:
– titolare di partita IVA;
– iscritta al Registro delle Imprese della Camera di Commercio (sezione speciale “imprese agricole”);
– in possesso della qualifica di imprenditore agricolo ai sensi dell’articolo 2135 del Codice Civile;
– iscritta all’anagrafe nazionale delle aziende agricole AGEA con posizione debitamente validata (Fascicolo aziendale)
C. Società cooperativa di conduzione:
– titolare di partita IVA;
– iscritta all’albo delle società cooperative agricole
– in possesso della qualifica di imprenditore agricolo ai sensi dell’articolo 2135 del Codice Civile;
– iscritta all’anagrafe nazionale delle aziende agricole AGEA con posizione debitamente validata (Fascicolo aziendale)

Scadenza ore 13,00 del 3 dicembre 2013

[button link=”http://www.mircocarloni.it/wp-content/uploads/2013/11/Bando-ammodernamento-aziende-agricole.pdf” size=”medium”]Bando integrale[/button]

Next Post:
Previous Post:
This article was written by

Consigliere Regionale, Assemblea Legislativa delle Marche.