Esercito: concorso per 20 Allievi Tenenti, bando per Laureati – scadenza 29 Aprile 2019

Esercito: concorso per 20 Allievi Tenenti, bando per Laureati – scadenza 29 Aprile 2019

Aperte le iscrizioni al bando per la nomina di 20 Tenenti in Servizio Permanente nel ruolo normale del Corpo degli Ingegneri, di Commissariato e Sanitario dell’Esercito Italiano.

Il concorso è per laureati e per partecipare c’è tempo fino al 29 aprile 2019.

CONCORSO PER TENENTI ESERCITO

Il Ministero della Difesa ha pubblicato, infatti, il bando di selezione finalizzato alla nomina di 20 tenenti nel ruolo normale del Corpo degli Ingegneri, Sanitario e di Commissariato dell’Esercito.

Il concorso per laureati è per titoli ed esami e le procedure concorsuali prevedono l’espletamento di prove di cultura e di efficienza fisica, e accertamenti sanitari e attitudinali.

POSTI A CONCORSO

Il concorso dell’Esercito Italiano mette a bando l’accesso a 20 posti così ripartiti:

a. Corpo degli Ingegneri, 9 posti:
– n. 1 per laureati in Ingegneria delle telecomunicazioni (LM 27);
– n. 1 per laureati in Ingegneria elettronica (LM 29);
– n. 4 per laureati in Ingegneria informatica (LM 32) o Informatica (LM 18) o Sicurezza Informatica (LM 66);
– n. 2 per laureati in Ingegneria civile (LM 23) con abilitazione all’esercizio della professione;
– n. 1 per laureati in Ingegneria per l’ambiente e il territorio (LM 35), con abilitazione all’esercizio della professione.

b. Corpo Sanitario, 6 posti: 
– n. 5 per laureati in Medicina e chirurgia (LM 41), con abilitazione all’esercizio della professione;
– n. 1 per laureati in Medicina veterinaria (LM 42), con abilitazione all’esercizio della professione.

c. Corpo di Commissariato, 5 posti: 
– n. 2 per laureati in Giurisprudenza (LGM/01);
– n. 3 per laureati in Scienze dell’economia (LM 56).

 

REQUISITI

Possono partecipare al bando dell’Esercito i candidati in possesso dei seguenti requisiti di seguito riassunti:
– età non superiore ai 34/35/40 anni, a seconda delle categorie specificate nel bando;
– cittadinanza italiana;
– godimento dei diritti civili e politici;
– non essere stati destituiti, dispensati, dichiarati decaduti o licenziati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione, o prosciolti, d’autorità o d’ufficio, da precedente arruolamento nelle Forze Armate o di Polizia;
– non essere stati dichiarati obiettori di coscienza o ammessi a prestare servizio sostitutivo civile, a meno di formale rinuncia a tale status;
– non essere stati condannati e non essere imputati in procedimenti penali per delitti non colposi;
– non essere stati sottoposti a misure di prevenzione;
– aver tenuto condotta incensurabile;
– non aver tenuto nei confronti delle istituzioni democratiche comportamenti che non diano sicuro affidamento di scrupolosa fedeltà alla Costituzione Repubblicana e alle ragioni di sicurezza dello Stato;
– laurea in uno degli ambiti disciplinari previsti per l’accesso alla selezione pubblica, in conformità con quanto dettagliatamente indicato nel bando, e di eventuale abilitazione, se richiesta, in conformità con quanto previsto dallo stesso.

Maggiori dettagli sulle riserve previste per i posti a concorso sono specificati nel bando.

DOMANDA

Le domande di partecipazione potranno essere presentate, entro il 29 aprile 2019, attraverso l’apposita procedura online disponibile sul sito internet difesa.it, area siti di interesse, link concorsi on-line Difesa.

BANDO

Next Post:
Previous Post:
This article was written by

Consigliere Regionale, Assemblea Legislativa delle Marche.