Polizia di Stato: concorso per 19 Psicologi – scadenza 3 Giugno 2019

Polizia di Stato: concorso per 19 Psicologi – scadenza 3 Giugno 2019

La Polizia di Stato ha pubblicato un avviso pubblico finalizzato alla copertura di 19 posti di lavoro come Commissario Tecnico Psicologo del ruolo degli Psicologi della carriera dei Funzionari Tecnici.

È da precisare che, qualora risultino idonei i candidati delle categorie sottoelencate, si procederà con le seguenti riserve:
– n.2 posti per il ruolo di Ispettori Tecnici riservati al personale;
– n.2 posti per i restanti ruoli con un’anzianità di servizio effettivo, non inferiore a 5 anni, riservati al personale;
– n.4 posti per il coniuge e figli superstiti o ai parenti in linea collaterale di secondo grado, qualora unici superstiti, del personale deceduto in servizio e per causa di servizio, appartenente alle Forze di Polizia e alle Forze Armate;
– n.1 posto per gli Ufficiali che abbiano terminato senza demerito la ferma biennale;
– n.1 posto per colui che ha conseguito il diploma di maturità presso il Centro studi di Fermo.

I vincitori del concorso pubblico saranno ammessi a frequentare il corso di formazione, per poi svolgere il tirocinio operativo ed essere definitivamente assegnati ai servizi d’istituto.

REQUISITI

Ai candidati al concorso della Polizia di Stato per Psicologi, si richiedono i seguenti requisiti generici:
– cittadinanza italiana;
– godimento dei diritti civili e politici;
– possesso delle qualità morali e di condotta;
– aver compiuto 18 anni e non aver compiuto 30 anni. Il limite di 30 anni è elevato, fino a un massimo di 3 anni, in relazione all’effettivo servizio militare prestato dai candidati. Per coloro che appartengono ai ruoli dell’Amministrazione Civile dell’Interno il limite di età è di 35 anni, mentre per il personale appartenente alla Polizia di Stato che concorre per i posti in riserva, il limite di età è di 40 anni;
– idoneità fisica, psichica e attitudinale per l’accesso alla carriera di Funzionari Tecnici della Polizia di Stato;
– per il personale della Polizia di Stato che concorre alla riserva dei posti, non aver riportato la sanzione disciplinare della pena pecuniaria, o altra sanzione più grave, e aver conseguito un giudizio complessivo non inferiore a “ottimo” nei 3 anni precedenti alla data di pubblicazione del bando.

Inoltre, i partecipanti al concorso pubblico della Polizia di Stato dovranno essere in possesso dei seguenti requisiti specifici, relativi alla mansione di Psicologo:
– conseguimento del titolo di laurea di secondo livello in Psicologia presso una Università della Repubblica italiana o un Istituto di istruzione universitario equiparato;
– abilitazione all’esercizio della professione di Psicologo;
– iscrizione all’Albo degli Psicologi.

SELEZIONE

La selezione dei candidati sarà effettuata attraverso le seguenti fasi:

  • prova preselettiva (eventuale);
  • accertamenti psico-fisici;
  • accertamento attitudinale;
  • prove scritte;
  • valutazione dei titoli;
  • prova orale.

POLIZIA DI STATO

La Polizia di Stato è una delle quattro forze di polizia dello Stato italiano e appartiene al Dipartimento della pubblica sicurezza del Ministero dell’Interno. Costituita precedentemente dal Corpo delle guardie di pubblica sicurezza e Funzionari di Pubblica Sicurezza, la Polizia di Stato si occupa di vigilare sul mantenimento dell’ordine pubblico.

DOMANDA

Per partecipare al concorso di Funzionario Tecnico, col ruolo di Psicologo per la Polizia di Stato, è necessario usufruire della procedura telematica, entro le ore 23:59 del 3 giugno 2019, cliccando su “Concorso Pubblico” e autenticandosi come spiegato sul bando.

Ogni altro dettaglio sulla procedura online di candidatura al concorso, è riportato nell’apposita GUIDA alla compilazione della domanda di partecipazione.

BANDO  

Tutte le successive comunicazioni in merito alle procedure concorsuali e alle graduatorie finali, saranno pubblicate sul sito istituzionale della Polizia di Stato.

Next Post:
Previous Post:
This article was written by

Consigliere Regionale, Assemblea Legislativa delle Marche.