Avviso pubblico per la presentazione di Progetti di Nuove Imprese da finanziare con il “Prestito d’onore” – Prorogata scadenza 30 aprile 2015

Avviso pubblico per la presentazione di Progetti di Nuove Imprese da finanziare con il “Prestito d’onore” – Prorogata scadenza 30 aprile 2015

imagesMK2FDCP9La Regione Marche intende favorire l’avvio di nuove imprese attraverso la concessione di un finanziamento agevolato da parte della Banca delle Marche S.p.A., da restituire in 6 anni e da utilizzare per far fronte alle spese di costituzione, agli investimenti ed alla gestione della nuova
iniziativa economica.
Al fine di favorire in maniera più incisiva la fase di start up della nuova iniziativa economica, il “Prestito  d’Onore regionale” prevede, oltre alla concessione del predetto finanziamento, l’erogazione anche di  servizi gratuiti ed obbligatori di assistenza tecnica (tutoraggio).
Il numero dei finanziamenti concessi e dei relativi servizi di assistenza post avvio erogati (Art. 7 – Azione  2: servizi di assistenza tecnica ai beneficiari, in fase di start up), ammonta ad un massimo di 400, ferma  restando la possibilità per la Regione Marche di valutare, nel corso della realizzazione dell’iniziativa del  “Prestito d’Onore regionale”, l’estensione dell’obiettivo iniziale di 400 nuove iniziative economiche previo
rifinanziamento della presente iniziativa.
Destinatari del “Prestito d’Onore regionale”
I destinatari del “Prestito d’Onore regionale” sono donne e uomini che, alla data di presentazione della domanda di ammissione, abbiano un’età compresa fra i 18 ed i 60 anni, siano residenti da almeno 12 mesi  nella Regione Marche ed appartengano ad una delle seguenti categorie:
1. disoccupate/i o inoccupate/i ai sensi del D.Lgs. n. 297/2002;
2. lavoratrici e lavoratori sospese/i per cassa integrazione ordinaria (CIGO), straordinaria (CIGS) o in
deroga;
3. donne occupate “over 35”.
Requisiti per accedere al “Prestito d’Onore regionale”
– essere residente nella Regione Marche da almeno 12 mesi;
– non aver subito protesti per assegni o cambiali negli ultimi 5 anni;
– non risultare già titolare di Impresa individuale o di posizione previdenziale relativa a quote di  partecipazione in Società di Persone o Società Cooperative;
– non essere stato dichiarato fallito e/o sottoposto a procedure concorsuali in proprio o quale socio  illimitatamente responsabile di altre Società e non aver rivestito la qualifica di socio lavoratore di  Società Cooperative sottoposte a procedure concorsuali (a meno che non sia intervenuta la  riabilitazione);
– non aver riportato condanne penali, anche se non passate in giudicato, per reati previsti dal Codice  Civile in materia di società e consorzi e dalla Legge Fallimentare (a meno che non sia intervenuta la  riabilitazione);
– non aver presentato ulteriori domande di ammissione a valere sul presente Avviso Pubblico;
– non essere sottoposto a misure di prevenzione e di sicurezza;
– non essere interdetto o inabilitato o assistito da amministratore di sostegno.
Caratteristiche del finanziamento
Importi massimi finanziabili:
Euro 25.000,00 nel caso di Impresa Individuale e di Società con meno di 3 soci;
Euro 50.000,00 nel caso di Società con almeno 3 soci. Per le Società in Accomandita Semplice per beneficiare di tale importo almeno 3 soci devono rivestire la qualifica di socio accomandatario.

[button link=”http://www.mircocarloni.it/wp-content/uploads/2015/01/Prestito-donore.pdf” size=”medium”]Bando integrale[/button]

Next Post:
Previous Post:
This article was written by

Consigliere Regionale, Assemblea Legislativa delle Marche.