CARLONI: “REGIONE IMMOBILE, FONDI BILANCIO 2016 ANCORA BLOCCATI, IMPRESE E FAMIGLIE IN DIFFICOLTA’: CERISCIOLI, SERVE IL GOVERNATORE E NON IL RAGIONIERE DELLE MARCHE

CARLONI: “REGIONE IMMOBILE, FONDI BILANCIO 2016 ANCORA BLOCCATI, IMPRESE E FAMIGLIE IN DIFFICOLTA’: CERISCIOLI, SERVE IL GOVERNATORE E NON IL RAGIONIERE DELLE MARCHE

Caro Presidente Ceriscioli, ricordati che devi fare il Governatore e non il ragioniere delle Marche. Siamo arrivati ad Aprile ed ancora i capitoli del bilancio regionale 2016 non sono stati riaperti. Perché? La conseguenza è il blocco della liquidità disponibile per le Marche, derivante dal blocco dei pagamenti regionali per famiglie, imprese, associazioni ed enti. In una fase di crisi come questa tutto ciò è inammissibile. Invito il Presidente Ceriscioli a risolvere velocemente questa situazione incredibile, che rappresenta un autentico freno al rilancio dello sviluppo e alla coesione sociale delle Marche”: così interviene il capogruppo di Area Popolare in merito alla situazione finanziaria della Regione Marche.

“La situazione è incredibile – prosegue Carloni – e dannosa per tutti i marchigiani. La Regione ha ancora i capitoli chiusi da inizio anno e non liquida, ossia non procede ai pagamenti anche quando dovuto. Oltre al danno diretto, legato alla mancata erogazione finanziaria di somme impegnate, ce ne uno anche diretto visto che non si possono sviluppare i progetti e non si può procedere a nuovi bandi ed anche l’utilizzo delle risorse europee rischia di essere frenato. Il Presidente Ceriscioli sta sottovalutando questa problematica, che sta creando grande disagio in tutti i soggetti che hanno rapporti con la Regione Marche, in modo particolare le imprese che attendono le risorse dei progetti approvati”.

“Caro Presidente Ceriscioli – conclude Carloni- per governare la Regione serve una strategia precisa che consideri e affronti le cose veramente importanti per le Marche. Serve il governatore e non il ragioniere delle Marche”.

Next Post:
Previous Post:
This article was written by

Consigliere Regionale, Assemblea Legislativa delle Marche.