MARCHE PENALIZZATE FORTEMENTE NEL PIANO ANAS: I FONDI PREVISTI SONO BRICIOLE INSIGNIFICANTI

MARCHE PENALIZZATE FORTEMENTE NEL PIANO ANAS: I FONDI PREVISTI SONO BRICIOLE INSIGNIFICANTI

Le Marche sono state fortemente penalizzate nel piano Anas di riparto del fondi per le opere viarie a seguito della sottoscrizione del Contratto di Programma 2015 da parte dei ministeri delle Infrastrutture e dei Trasporti che definisce il dettaglio delle opere e degli investimenti previsti sulla rete stradale in gestione all’Anas in tutta Italia.

Nel riparto regionale del budget per la gestione della rete stradale di 1,115 miliardi di euro  le Marche ottengono un misero 0,91% , pari a poco più di 9 milioni, una cifra insignificante se si pensa che la Toscana “stranamente” ha ottenuto un finanziamento di 271,58 milioni (24,35%). Di queste risorse solo la metà saranno investite per completare opere ancora incompiute, mentre l’altra metà servirà per la manutenzione straordinaria. Questo episodio è un’amara risposta al presidente Ceriscioli che proprio questa settimana aveva annunciato e promesso l’inserimento della Fano-Grosseto nel calderone del piano quinquennale delle opere pubbliche dell’Anas che io ho subito definito “il libro dei sogni. Purtroppo la realtà sta confermando le previsioni e, quando e’ stato il momento di attribuire risorse per finanziare progetti, le parole sono rimaste sulla carta e le Marche sono diventate il fanalino di coda del Paese .

Naturalmente a rimetterci in questa situazione saranno i cittadini e le imprese marchigiane che si ritroveranno ad ascoltare sempre la solita musica di annunci e promesse che di volta in volta vengono disattese.

Next Post:
Previous Post:
This article was written by

Consigliere Regionale, Assemblea Legislativa delle Marche.