P.O.R. Marche FSE 2014-2020 Percorsi formativi per la diffusione della lingua inglese English 4 U e della lingua italiana per alunni stranieri (L2)

P.O.R. Marche FSE 2014-2020 Percorsi formativi per la diffusione della lingua inglese English 4 U e della lingua italiana per alunni stranieri (L2)

images4V5NRB4X La Regione Marche avendo rilevato la forte adesione da parte delle scuole, degli allievi e delle loro famiglie, e avendo confermato il trand di sviluppo economico del territorio in una prospettiva internazionale, allargando i mercati delle imprese per la  collocazione dei prodotti offerti, intende anche in questa nuova programmazione FSE  2014/2020 proseguire con l’erogazione di offerta formativa finalizzata alla diffusione  dell’apprendimento della lingua inglese e della lingua italiana (L2) per alunni  stranieri, nel perseguimento degli obiettivi della Strategia EUROPA 2020 nell’ambito  dell’accrescimento delle competenze linguistiche.  L’apprendimento della seconda lingua consente infatti di avere maggiori chances per  ottenere nuovi e migliori posti di lavoro, sia per quanto concerne la lingua inglese,  visto l’allargamento dei mercati delle piccole e medie imprese, sia per gli alunni  stranieri per integrarsi ed inserirsi nel modo migliore nel mondo del lavoro del paese  ospitante.  Inoltre la strategia di Europa 2020 ritiene che la mobilità degli studenti sia un  elemento determinante nel favorire l’ingresso dei giovani nel mercato del lavoro.  Anche il progetto destinato all’acquisizione della lingua italiana per alunni stranieri  rientra nella strategia di Europa 2020, che annovera tra i principali obiettivi  l’abbassamento della percentuale di giovani che abbandonano precocemente il  percorso scolastico o formativo ed al contempo considera prioritario conseguire la  maggiore coesione sociale tramite la definizione di programmi e progetti per  l’integrazione dei migranti.
Quindi visto il numero rilevante di alunni stranieri nelle istituzioni scolastiche del  territorio nazionale e regionale, si ravvede la necessità di proseguire anche nel  triennio 2015/2017 al proseguimento degli interventi formativi di diffusione  dell’apprendimento della lingua inglese per gli studenti iscritti al IV e V anno degli  Istituti d’Istruzione secondaria di secondo grado e della lingua italiana per alunni  stranieri iscritti negli Istituti d’Istruzione secondaria di primo grado ed al triennio  degli Istituti d’Istruzione secondaria di secondo grado, nelle modalità descritte negli  allegati “A” e “B” del presente atto, integrando tali interventi anche con misure di  orientamento e misure personalizzate.  Al fine di far partecipare un maggior numero di Istituzioni scolastiche/enti di  formazione ai progetti programmati dalla Regione Marche, si propone che ciascun  soggetto proponente possa presentare un’unica proposta progettuale da scegliere tra i  due Avvisi Pubblici di cui agli allegati “A” e “B”. Tale orientamento è motivato dal  fatto che numerose proposte progettuali rientranti ogni anno in graduatoria e non  possono essere attivate causa l’esaurimento delle risorse finanziarie stanziate. Sia i  soggetti proponenti che la Regione Marche potranno, quindi, snellire le procedure amministrative, anche grazie all’adozione di un unico atto per entrambi gli Avvisi  Pubblici, e conseguire una maggiore efficienza degli interventi posti in essere.
Al fine di consentire agli enti di formazione/Istituti scolastici accreditati di poter  meglio programmare la predisposizione della proposta progettuale e l’offerta  formativa durante l’anno scolastico, e considerato che il POR FSE 2014/20 prevede  tra le varie semplificazioni di tipo procedurale finalizzate a rendere più celere  l’azione amministrativa e a garantire una maggiore continuità nel tempo all’offerta  formativa, si propone di prevedere l’emanazione di avvisi finalizzati a velocizzare le  procedure di assegnazione e di realizzazione delle attività formative.
Si propone pertanto di adottare un Avviso Pubblico che abbia il criterio della  “valenza pluriennale” ossia che preveda in un solo atto, la data di scadenza di  presentazione progetti per tre annualità consecutive.
Rimane ferma la selezione dei progetti presentati per ogni annualità, e la  formulazione di una graduatoria per ogni annualità.
Pertanto il criterio della “pluriennalità” sarà volto a snellire le procedure  relative all’avviso pubblico, mentre rimarranno da espletare tutte le procedure  relative all’ammissibilità, alla valutazione dei progetti e tutto l’iter successivo  previsto dal Manuale vigente relativo all’attuazione dei progetti approvati.
I beneficiari verranno determinati quindi annualmente ed annualmente sarà  adottato l’atto di assunzione dell’impegno.
Le date di scadenza di presentazione dei progetti come stabilito dalla DGR n.
383 del 5/5/2015 sono:
per l’A.S. 2015/2016 il 30/6/2015
per l’A.S. 2016/2017 il 30/6/2016
per l’A.S. 2017/2018 il 30/7/2017
Per quanto concerne i criteri di valutazione saranno adottati quelli vigenti e decisi dal  Comitato di Sorveglianza.
Pertanto per quanto concerne la prima annualità saranno adottati i criteri di  valutazione, come da decisione dell’ultimo CdS del 15/4/2015, relativi alla vecchia  programmazione FSE 2007/2013 di cui alla DGR 1555/2012 nelle more  dell’approvazione del Documento Attuativo 2014/2020, in coerenza con quanto  stabilito nel primo Comitato di Sorveglianza programmazione 2014/2020 al fine di  assicurare la continuità dell’azione amministrativa.
Per le annualità successive si propone di utilizzare i criteri di valutazione di cui al  documento attuativo vigente alla data utile per la presentazione dei progetti, come di  seguito esplicitato:
per l’A.S. 2016/2017 presentazione progetti: 1° giugno – 30 giugno.
per l’A.S. 2017/2018 presentazione progetti: 1° giugno – 30 giugno.
Pertanto il documento attuativo a cui fare riferimento per l’utilizzo dei criteri di
valutazione sarà quello vigente alla data del 1° giugno 2016 per l’A.S. 2016/2017, e 1°  giugno 2017 per l’A.S. 2017/2018.

[button link=”http://www.mircocarloni.it/wp-content/uploads/2015/06/Avviso_Pubblico_English-4-U-e-L2.pdf” size=”medium”]Bando[/button]
Next Post:
Previous Post:
This article was written by

Consigliere Regionale, Assemblea Legislativa delle Marche.