Reti d’impresa per l’artigianato digitale – MISE – Le domande di agevolazione possono essere trasmesse a partire dalle ore 10:00 del 1° luglio 2015 e fino alle ore 12:00 del 25 settembre 2015.

Reti d’impresa per l’artigianato digitale – MISE – Le domande di agevolazione possono essere trasmesse a partire dalle ore 10:00 del 1° luglio 2015 e fino alle ore 12:00 del 25 settembre 2015.

downloadCon il decreto ministeriale del 17 febbraio 2015, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana del 9 aprile 2015, n. 82, è istituito l’intervento denominato “Reti di impresa per l’artigianato digitale”, finalizzato a sostenere programmi innovativi, localizzati sull’intero territorio nazionale e realizzati da reti di imprese, per la diffusione, la condivisione e lo sviluppo produttivo delle tecnologie di fabbricazione digitale. Le risorse stanziate ammontano a 9,06 milioni di euro.

Soggetti proponenti

Reti di imprese (Associazioni temporanee di imprese, Raggruppamento Temporaneo di imprese, Contratti di rete) ovvero Consorzi che:
– siano costituiti da almeno 15 imprese;
– vedano al loro interno la presenza di imprese artigiane ovvero microimprese in misura almeno pari al 50% dei partecipanti.

Programmi ammissibili

I programmi devono essere finalizzati al conseguimento di uno o più dei seguenti obiettivi:
– creazione di centri di sviluppo di software e hardware a codice sorgente aperto per la crescita e il trasferimento di conoscenze alle scuole, alla cittadinanza, agli artigiani e alle microimprese;
– creazione di centri per l’incubazione di realtà innovative nel mondo dell’artigianato digitale;
– creazione di centri per servizi di fabbricazione digitale rivolti ad artigiani e a microimprese;
– messa a disposizione di tecnologie di fabbricazione digitale;
– creazione di nuove realtà artigianali o reti manifatturiere incentrate sulle tecnologie di fabbricazione digitale.

Devono inoltre prevedere:
– spese ammissibili, al netto dell’IVA, comprese tra 100.000,00 € e 1.400.000,00 €
– una durata compresa tra 24 mesi e 36 mesi;
– forme di collaborazione con Istituti di ricerca pubblici, Università, Istituzioni scolastiche autonome, Imprese ed Enti autonomi con funzioni di rappresentanza del tessuto produttivo.

Le spese ammissibili sono:
a) beni strumentali nuovi di fabbrica; componenti hardware e software strettamente funzionali al programma;
c) attività di ricerca e sviluppo;
d) consulenze tecnico-specialistiche e servizi equivalenti, limitatamente al 30% dell’importo complessivo;
e) canoni di locazione degli immobili destinati alla realizzazione del programma;
f) oneri finanziari sui finanziamenti bancari concessi al Beneficiario, nel limite massimo del 10%;
g) realizzazione di prodotti editoriali finalizzati alla diffusione, presso Istituti di ricerca pubblici, Università, Istituzioni scolastiche autonome, Imprese ed Enti autonomi con funzioni di rappresentanza del tessuto produttivo, delle nuove tecnologie di fabbricazione e vendita digitale oggetto del programma;
h) opere murarie e assimilabili nel limite del 10%.

Agevolazione disponibile

Le agevolazioni concedibili consistono in una sovvenzione pari al 70% delle spese ammissibili,
Di tale sovvenzione le imprese beneficiarie sono tenute a restituirne una quota pari all’85%, in rate semestrali senza interessi, mentre il restante 15% è concesso a titolo di contributo in conto impianti e/o conto gestione.

Termini per la presentazione delle domande

Le domande di agevolazione possono essere trasmesse a partire dalle ore 10:00 del 1° luglio 2015 e fino alle ore 12:00 del 25 settembre 2015.

[button link=”http://www.mircocarloni.it/wp-content/uploads/2015/07/decreto_ministeriale_17_febbraio_2015.pdf” size=”medium”]Decreto ministeriale 17_febbraio 2015[/button] [button link=”http://www.mircocarloni.it/wp-content/uploads/2015/07/Decreto_direttoriale_11_maggio_2015.pdf” size=”medium”]Decreto ministeriale 11 maggio 2015[/button] [button link=”http://www.mircocarloni.it/wp-content/uploads/2015/07/Allegato1.pdf” size=”medium”]Allegato 1[/button] [button link=”http://www.mircocarloni.it/wp-content/uploads/2015/07/Allegato2.pdf” size=”medium”]Allegato 2[/button] [button link=”http://www.mircocarloni.it/wp-content/uploads/2015/07/Allegato3.pdf” size=”medium”]Allegato 3[/button] [button link=”http://www.mircocarloni.it/wp-content/uploads/2015/07/Allegato4.pdf” size=”medium”]Allegato4[/button] [button link=”http://www.mircocarloni.it/wp-content/uploads/2015/07/Allegato5.pdf” size=”medium”]Allegato 5[/button] [button link=”http://www.mircocarloni.it/wp-content/uploads/2015/07/Allegato6.pdf” size=”medium”]Allegato 6[/button] [button link=”http://www.mircocarloni.it/wp-content/uploads/2015/07/Allegato7.pdf” size=”medium”]Allegato 7[/button] [button link=”[button link=”http://www.mircocarloni.it/wp-content/uploads/2015/07/Allegato8.pdf” size=”medium”]Allegato 8[/button] [button link=”http://www.mircocarloni.it/wp-content/uploads/2015/07/Allegato9.pdf” size=”medium”]Allegato 9[/button]
Next Post:
Previous Post:
This article was written by

Consigliere Regionale, Assemblea Legislativa delle Marche.