Università di Urbino «Carlo Bo» 1 posto professore universitario pedagogia scadenza 14 settembre 2015

Università di Urbino «Carlo Bo» 1 posto professore universitario pedagogia scadenza 14 settembre 2015

L’ Università di Urbino ha indetto una procedura selettiva per la copertura di n. 1 posto di professore universitario di ruolo di seconda fascia, da coprire mediante chiamata ai sensi dell’art.18, comma 1, Legge 240/2010, riservata a candidati che nell’ultimo triennio non hanno prestato servizio o non sono stati titolari di assegni di ricerca ovvero iscritti a corsi universitari presso l’Universita’ degli Studi di Urbino Carlo Bo, ai sensi dell’art.18 comma 4, della Legge 240/2010, presso il Dipartimento di Scienze dell’Uomo – DIPSUM – per il settore concorsuale 11/D1 – Pedagogia e storia della pedagogia – settore scientifico disciplinare M-PED/01 – Pedagogia generale e sociale.
Le documentate domande di ammissione alla suddetta procedura debbono essere prodotte, con le modalita’ di cui all’art.3 del bando, entro il termine perentorio di trenta giorni a decorrere dal giorno successivo a quello di pubblicazione del presente avviso nella Gazzetta Ufficiale – 4ª serie speciale – della Repubblica Italiana, a pena esclusione. Qualora il termine di 30 giorni cada in un giorno festivo, il termine delle presentazione delle domande e’ prorogato al primo giorno successivo non festivo. L’Universita’ degli Studi di Urbino Carlo Bo restera’ chiusa nelle giornate dal 10 agosto 2015 al 14 agosto 2015.
Eventuali altre chiusure saranno comunicate attraverso il sito http://www.uniurb.it/concorsi-associati.
Ad avvenuta pubblicazione dell’avviso nella Gazzetta Ufficiale, il testo integrale del bando (D.R. n. 350/2015 del 6 agosto 2015), comprensivo dello schema di domanda, e’ reso immediatamente disponibile sul sito web d’Ateneo (http://www.uniurb.it/concorsi-associati), del Ministero dell’Istruzione, dell’Universita’ e della Ricerca (http://bandi.miur.it) e dell’Unione Europea (http://ec.europa.eu/euraxess).

Next Post:
Previous Post:
This article was written by

Consigliere Regionale, Assemblea Legislativa delle Marche.