Incontro con il Vice Ministro Casero

Incontro con il Vice Ministro Casero

foto

Incontro presso la sede della coalizione “La Scelta Giusta” con l’ On. Luigi Casero Vice Ministro dell’Economia e Finanze con delega fiscale.

Il Parlamento ha conferito al Governo una delega per la realizzazione di un sistema fiscale più equo, trasparente e orientato alla crescita di cui il Vice Ministro ci parlerà.

Il Vice Ministro ha trattato il tema della crisi occupazionale e delle imprese che in base ai dati elaborati dall’ UNIONCAMERE delle Marche nei primi tre mesi dell’anno ha registrato un saldo negativo e una perdita di 5 mila posti di lavoro.

Come Candidato Sindaco di Fano dopo varie giornate di ascolto, ai cittadini e alle attività che operano sul nostro territorio, ho personalmente raccolto un grido di dolore delle nostre piccole e medie imprese sulla necessità di un fisco che detassi le assunzioni e la competitività.

In particolar modo serve una rivoluzione fiscale che crei meno burocrazia e più opportunità per i giovani.

Ringrazio il Vice Ministro perché ci dà l’opportunità di discutere di un problema, quello della riqualificazione dei beni dello Stato nella nostra città; nel 2007 da Assessore al Patrimonio sono riuscito a riaprire l’ex Caserma Paolini, per farne un parcheggio gratuito, che ancora oggi viene utilizzato come valvola di sfogo per il centro storico e le attività commerciali.

Poi la valorizzazione degli immobili si è fermata per varie ragioni.

Oggi siamo di fronte ad una grande sfida nella nostra città, quella delle aree ex che tracciano il segno della decadenza, noi a Fano abbiamo area ex Caserma, ex Poligono, ex Vittorio Colonna, ex campo d’aviazione, ex CIF, ex mattatoio.

Per rilanciare la città ci serve una forte collaborazione con lo Stato affinché si possano riutilizzare e riqualificare tutte queste aree per farle diventare nuove opportunità di lavoro.

Ad esempio il mio progetto, per cui avevo lavorato, per unificare i servizi dello Stato dentro la Caserma permetterebbe di far risparmiare tanti soldi e, riassumendo, i costi per canoni d’affitto che lo Stato paga a privati per Carabinieri, oltre trecentomila euro, Vigili del Fuoco, Guardia di Finanza, Inps, Asur, Sedi Regionali, tutto questo se riunificato dentro la ex Caserma Militare darebbe immediatamente un grande risparmio e vedrebbe una riqualificazione di un immobile magari con un parcheggio multipiano per aumentare la fruibilità del Centro Storico.

Per questo la città ha bisogno di un rapporto diretto di sussidiarietà verticale con una concessione a lungo termine che razionalizerebbe costi e lancerebbe stimoli alla nostra economia.

Il Campo d’ Aviazione. ad esempio, può diventare, come chiedono tutti, un parco custodito; la sfida della pista, che con tanto impegno abbiamo fatto finanziare dall’ENAC, darebbe più sicurezza al nostro Scalo, così da diventare utile al turismo e al commercio.

Soprattutto, On. Casero, Le chiedo di togliere il vincolo del patto di stabilità sulle opere pubbliche, per le comunità virtuose che hanno risparmiato; è una vera ingiustizia non poter spendere quanto raccolto dai cittadini e magari coprire le spese dei Comuni dissestati.

Oggi ho espresso il mio compiacimento al Ministro Lupi che ha firmato insieme alle Regioni la costituzione della società, chiamata Fano/Grosseto, che sarà per noi strategica affinché Fano diventi la spiaggia del Centro Italia.

La ripresa economica partirà dal basso e sarà disomogenea, noi lo sappiamo e il nostro programma mira ad un rilancio sfruttando i beni, il turismo e la cultura insieme al nostro valore ambientale e paesaggistico.

Tra mare e collina vogliamo tornare ad essere una Città speciale.

Mirco Carloni

Next Post:
Previous Post:
This article was written by